L’innovativo Fiat Multiair

Multiair: un tecnologico sistema che offre maggior velocità diminuendo i consumi dell'auto

Il Multiair è un sistema di controllo delle valvole dell’auto, dove il pistone attivato da una camma è collegato a una valvola idraulica. Adatto per motori a benzina e diesel. Questo è stato creato da Fiat Power Train Technologie con lo scopo di gestire la fasatura e il tempo di apertura delle valvole. In questa maniera si ha una sostituzione della valvola a farfalla con conseguente incremento dell’efficienza del propulsore (e quindi delle prestazioni dell’auto). In altre parole, il riempimento dei cilindri è ottimizzato e parallelamente si riducono, sull’aspirazione, le perdite di carico e quindi si elimina l’ostacolo al flusso d’aria precedentemente causato dalla farfalla. L’utilizzo di questa tecnologia porta a innumerevoli vantaggi, tra cui: un incremento di potenza (del 10% circa), miglioramento della coppia a basso regime, una notevole diminuzione del consumo di carburante e di emissione di CO2. A questi vantaggi si aggiunge una pressione costante dell’aria a livello dei cilindri, un maggior controllo delle valvole durante il warm-up e il riciclo interno del gas di scarico.

La punteria del motore ha due elementi rigidi che sono collegati attraverso un pompante che contiene olio. Esso ha una valvola che viene regolata da uno specifico sistema elettronico. Quando la valvola è giusta, l’olio presente al suo interno, trasmette il movimento alla seconda parte della punteria. Quando la valvola è chiusa, l’olio passa in una vaschetta. Nel momento in cui si apre la valvola del pompante (che avviene attivando il comando gas) non si arriva alla massima apertura o se ne anticipa la chiusura. In presenza di maggior potenza, la valvola si richiude, offrendo la possibilità di usare il profilo rimasto della camma.

Fiat ha voluto rilevare che, grazie a questa tecnologia Multiair, la potenza e la coppia motrice tendono ad aumentare, parallelamente calano i consumi e l’emissione di NOx (ossidi di azoto) e CO (monossido di carbonio). Le prestazioni più elevate vengono raggiunte in presenza di un turbocompressore (innovativo e in grado di controllare perfettamente la massa di aria intrappolata). Questo è in grado di ridurre la cilindrata (downsizing) e allo stesso tempo, a parità di cilindrata, ottimizzare i consumi delle auto prese in esame. Il sistema Multiair, brevettato nel 2002, si trova in commercio dal 2009. È stato installato su tutti i modelli di auto appartenenti al gruppo Fiat ed è compatibile con tutti i tipi di carburanti (bioetanolo, gpl, benzina, gasolio e metano).

Immagini: Depositphotos

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI L’innovativo Fiat Multiair