Le principali regole prima di acquistare un auto per neopatentati

Cerchiamo di capire in breve quali punti rispettare nell'acquisto di un'auto per neopatentati

Ormai dal febbraio del 2011 prima che un neopatentato si metta alla guida la sua auto dovrà rispettare limitazioni ben precise.

L’articolo numero 117 del codice della strada specifica le norme da applicare, vengono infatti esposte chiare norme da mettere in atto per la scelta della prima autovettura guidata dal neopatentato.

I  neopatentati non possono guidare durante il primo anno di patente auto con un rapporto peso/potenza superiore ai 55 kw/t e con una potenza massima superiore ai 70 kw (95 cv).

Alcune eccezioni si riscontrano ad esempio per quanto riguarda veicoli adibiti al trasporto di invalidi, questi infatti sono autorizzati dall’articolo 188, con la primaria condizione che la persona interessata sia presente sul veicolo. Limiti ai neopatentati interessano anche le velocità massime autostradali da rispettare nei primi tre anni, massimo 100 km/h. Da rispettare anche la velocità massima di 90 km/h per strade extraurbane principali.

La risposta dei principali costruttori non si è fatta attendere, diverse sono state le introduzioni di nuove motorizzazioni con cubatura ridotta e quindi meno cavalli sviluppati con conseguente riduzione dei kilowatt registrati. Si pensi ad esempio a nuovi allestimenti di Fiat su modelli come 500, anche nella versione L, Panda e Punto. Persino Alfa Romeo propone versioni per neopatentati della Mito.

Trattando invece lo spinoso argomento delle sanzioni va ricordato che se un neopatentato viene sorpreso alla guida di una vettura che non rispetta le caratteristiche citate e normate dall’articolo 117, come già detto con validità di un anno dal rilascio della patente, rischia una sanzione pecuniaria compresa tra 148 euro e 594 euro. Fino ad incorrere nella sospensione della patente da due ad otto mesi.

VERIFICA SE L’AUTO E’ PER NEOPATENTATI

MOTORI Le principali regole prima di acquistare un auto per neopatentati