Le auto a km 0: vantaggi e svantaggi

Le auto a km 0 sono spesso indicate come alternativa economica all'acquisto di un mezzo nuovo. Vedremo a breve cosa sono, quali vantaggi hanno, quali svantaggi comportano.

Le auto a km 0 sono auto già immatricolate, munite di targa e, di solito, intestate alla concessionaria. Quest’ultima in una prima fase le immatricola, così da fare in modo che la casa madre raggiunga gli obiettivi periodici prefissati (trimestrali, semestrali o annuali), poi le rimette sul mercato, vendendole al pubblico.
La loro condizione costituisce di fatto una via di mezzo fra il nuovo e l’usato.
Le auto a km 0 sono così chiamate per il loro bassissimo chilometraggio (spesso hanno meno di 10 km) e, prima di essere messe in vendita, non vengono utilizzate né per circolare, né per effettuare dei test drive.

L’acquisto di un’auto km 0 comporta alcuni evidenti vantaggi. I tempi di attesa sono molto ridotti: le auto a km 0 sono infatti disponibili in pronta consegna. Questo fa sì che tra il momento dell’acquisto e quello della piena disponibilità del mezzo possa passare anche meno di una settimana. Il prezzo poi è decisamente inferiore rispetto a quello di listino: la soluzione “km 0” può comportare risparmi dell’ordine del 20-25%.

La pronta consegna comporta però alcuni svantaggi. Le possibilità di scelta sono pressoché azzerate: non è possibile optare per un colore diverso da quello esposto, ed allo stesso modo non si potrà accessoriare l’auto in maniera differente da quella offerta.
L’avvenuta immatricolazione implica l’assunzione dello status di auto di “seconda mano”. Questo può comportare un’ulteriore svalutazione in sede di rivendita del veicolo.

Anche l’acquirente di un’auto a km 0 è tutelato da una garanzia. Quest’ultima, per legge, non può essere inferiore a un anno. Non è raro però che i concessionari, per agevolare le vendite e smaltire più rapidamente il parco auto, prolunghino di ulteriori dodici mesi la garanzia, ovviando così al gap con i 24 mesi di garanzia che tutelano l’acquirente di un’auto nuova.

Qualche rischio può celarsi nell’acquisto di auto a km 0 provenienti dall’estero. In tali casi, a causa delle differenti normative, può non essere semplice accertare l’effettiva qualità delle vetture. Un ulteriore problema potrebbe essere costituito dall’evasione dell’IVA: sebbene la legge obblighi il venditore a versare l’IVA prima dell’immatricolazione, non è inusuale imbattersi in escamotage che “scavalchino” tale passaggio, lasciando nelle mani dell’acquirente una fastidiosa grana fiscale.

Immagini: Depositphotos

MOTORI Le auto a km 0: vantaggi e svantaggi