L’aria condizionata dell’auto non funziona: riparala con il fai da te

L'aria condizionata nell'auto è un servizio di non poco conto, specialmente in estate. Qualora si rompesse, poi, sarebbe possibile ripararla con il fai da te. Ecco come riuscirci

L‘aria condizionata nell’automobile non può mancare. Nei caldi giorni d’estate è un aiuto per tutti coloro che amano viaggiare, ma che odiano il caldo. Certamente, se si rompesse sarebbe un problema. Un problema risolvibile senza nemmeno tanti sforzi, se si conoscono alcuni piccoli trucchetti del mestiere. Innanzitutto bisogna sapere che l’ aria condizionata dell’automobile è molto simile a un normale frigorifero per quanto riguarda il funzionamento. Il dispositivo inserito all’interno delle macchine funziona spostando il calore all’esterno dell’automobile.

L’aria condizionata dell’automobile è composta da parti molto simili a quelle presenti in un normale frigorifero. Vi è il compressore, che permette la circolazione del refrigerante. Quest’ultimo, più spesso chiamato “R-134a”, serve a trasportare il calore. Vicino vi si trova un condensatore, la cui funzione principale è quella di cambiare lo stato del refrigerante da liquido a gassoso e viceversa. Inoltre vi è un evaporatore, che serve a trasferire il calore al refrigerante dall’aria, e un ricevitore. Quest’ultimo è, in altre parole, un semplice filtro per il refrigerante. Infine il condizionatore dell’ automobile è composto anche da una valvola di espansione.

Quest’ultima abbassa la pressione del refrigerante, lo nebulizza e ne misura il flusso. Conoscendo questi dettagli è facilmente possibile risalire all’origine del problema, che spesso si verifica nelle auto usate . In alcuni casi, per riparare l’aria condizionata basta vedere se c’è abbastanza R-134a. Qualora il suo livello fosse insufficiente, basterebbe recarsi in un negozio di ricambi auto per ristabilire il livello. Inoltre è consigliato aggiungere anche un colorante fluorescente per capire se vi sono eventuali perdite. Qualora il sistema subisse delle importanti perdite, non vi sarebbe pressione per effettuare il refrigeramento.

In alternativa è possibile che non funzioni il compressore. In tal caso bisogna accendere il veicolo e guardare sotto il cofano. Il compressore dell’aria condizionata è simile a una pompa. Per verificarne il funzionamento, basta guardare la puleggia. Qualora questa non ruotasse, allora il problema sarebbe individuato. Questo potrebbe dipendere da un fusibile rotto o da qualche cavo difettoso. Per riparare l’AC, basta sostituire l’elemento che non permette il funzionamento del condizionatore. Infine può avvenire una rottura nella tenuta del compressore. In tal caso non vi sarebbe abbastanza pressione perché l’aria condizionata possa fluire e bisognerebbe rivolgersi a un professionista.

MOTORI L’aria condizionata dell’auto non funziona: riparala con i...