Come capire se gli iniettori sono sporchi e come pulirli

Scopri in che modo è possibile capire se gli iniettori sono sporchi e cosa occorre pulirli

Se non vengono puliti regolarmente, è facile che gli iniettori diventino sporchi. Le particelle contenute nel carburante, infatti, a lungo andare tendono a sedimentare e ad intasare gli ugelli, provocando un calo di prestazioni del motore. Con un normale intervento di manutenzione si può evitare che gli iniettori si sporchino e che provochino anche danni peggiori alla vettura. Vediamo allora come capire se gli iniettori sono sporchi e come pulirli.

Iniettori difettosi: come capirlo

Gli iniettori sono dei componenti fondamentali, perché è attraverso di loro che avviene l’introduzione del carburante nebulizzato nella camera di combustione. Dagli iniettori, quindi, dipende il buon funzionamento del motore. Ecco perché è importante che gli iniettori non siano difettosi e che siano sempre efficienti, per non pregiudicare le performance e i consumi del propulsore della tua auto.

Quello degli iniettori sporchi è un problema che si verifica soprattutto sulle auto diesel, tuttavia, quando si usa carburante di scarsa qualità, anche i motori alimentati a benzina possono risentire di questo problema.

Iniettori diesel sporchi: sintomi

È facile che gli iniettori diesel siano sporchi, perché il gasolio tende a lasciare più residui rispetto alla benzina. Nei motori diesel common rail, gli iniettori sono fatti da elettrovalvole che si aprono grazie all’impulso elettrico inviato dall’unità di controllo quando si accelera. La centralina dell’auto gestisce i tempi in cui l’elettrovalvola deve rimanere aperta per far fluire il carburante.

Ci sono diversi sintomi che possono indicare che gli iniettori diesel sono sporchi. I principali sono:

  • Perdita di prestazioni
  • Problemi di ripresa e accelerazione
  • Aumento delle vibrazioni del motore
  • Iniettori rumorosi
  • Aumento del gas di scarico
  • Gas di scarico nero o scuro
  • Difficoltà nell’avviare il motore
  • Aumento dei consumi

Iniettori benzina sporchi: sintomi

Con il passare del tempo, anche gli iniettori benzina possono risultare sporchi. Complice di questo fenomeno può essere l’impiego di una benzina non di qualità oppure un sistema di filtraggio non efficiente. Per questo è importante cambiare il filtro della benzina periodicamente in modo che possa svolgere il suo compito al meglio, cioè trattenere le impurità presenti nel carburante. Se il filtro, invece, è sporco o addirittura intasato, si riducono le performance degli iniettori.

Da cosa si capisce che gli iniettori benzina sono sporchi? I sintomi più comuni sono:

  • Difficoltà nell’avviare il motore
  • Auto che si spegne a bassi giri motore
  • Dal terminale di scarico esce gas nero
  • Consumi di benzina più elevati
  • Motore meno scattante soprattutto in accelerazione
  • Vibrazioni

Come pulire gli iniettori

Come si possono pulire gli iniettori? Si tratta di interventi che vengono svolti da officine specializzate ogni 20.000-25.000 km circa, più o meno in corrispondenza del tagliando. Per pulire gli iniettori, viene versato nel serbatoio del carburante quasi vuoto un additivo protettivo specifico per il tipo di alimentazione del veicolo. Poi, occorre fare il pieno di carburante. In questo modo si evita che si formino depositi ed incrostazioni sugli iniettori. Ma non è l’unico sistema per pulire questi importanti dispositivi del motore.

Pulire iniettori con ultrasuoni

Un metodo particolarmente sofisticato ed efficace per pulire gli iniettori è quello che prevede l’utilizzo degli ultrasuoni. Il procedimento è abbastanza semplice: i dispositivi da pulire vanno smontati e immersi in una vaschetta ad ultrasuoni riempita di petrolio bianco. Una volta azionato il dispositivo mediante i relativi comandi, basta aspettare il tempo necessario per il completamento del lavaggio. Terminato il lavaggio, occorre tirar fuori gli iniettori dalla vaschetta, asciugarli e rimontare le guarnizioni. Se hai dimestichezza con questi lavori, puoi acquistare tutto l’occorrente e pulire direttamente tu gli iniettori, altrimenti puoi rivolgerti a un’autofficina.

Pulire iniettori con WD40

Si possono pulire gli iniettori anche con WD40, il lubrificante che da molti è considerato un vero tuttofare e viene impiegato non solo per lubrificare componenti meccanici. Per la pulizia degli iniettori, il WD40 si usa esattamente come i comuni additivi. Quindi, bisogna spruzzare il lubrificante nel serbatoio del carburante prima di fare il pieno. Se avverti dei segnali che fanno pensare agli iniettori sporchi, ora sai come intervenire per evitare che la tua vettura abbia un calo di prestazioni.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Come capire se gli iniettori sono sporchi e come pulirli