Guidare con la patente sospesa: come fare

Quando la patente di guida viene sospesa o ritirata, forse non tutti sanno che esiste anche il permesso per la patente ad ore

Quando la patente di guida viene sospesa o ritirata, forse non tutti sanno che esiste anche il permesso per la patente ad ore che si deve richiedere entro cinque giorni dalla sospensione della patente stessa.

La patente a ore viene concessa dal prefetto e si tratta di un’autorizzazione a guidare in determinate fasce orarie, per esempio per recarsi sul posto di lavoro e per un massimo di tre ore.

CHI LA PUO’ CHIEDERE – La circolare del Ministero dell’Interno n. 6535 del 22 aprile 2011 ha voluto precisare che l’autorizzazione, oltre ad essere subordinata alle condizioni tassativamente indicate nella norma, quali l’assenza di incidente conseguente all’infrazione che ha determinato la sospensione e la possibilità di concessione per una sola volta, non è da reputarsi ammissibile qualora sia connessa a fattispecie che hanno rilevanza penale.

Non può fare richiesta del permesso a ore chi ha guidato in stato d’ebbrezza, con un tasso da 0,5 a 0,8 grammi di alcol per litro di sangue. Niente permesso a chi supera gli 0,8 grammi o a chi ha fatto uso di sostanze stupefacenti.

COME FUNZIONA – La patente ad ore in sostanza è una specie di scambio, più giorni senza patente compensati dalla possibilità di andare al lavoro in macchina.

Qualora l’istanza sia accolta, il periodo di sospensione previsto è aumentato di un numero di ore pari al doppio delle complessive ore per le quali è stata autorizzata la guida. In pratica, 12 ore di permesso usufruito comportano un giorno di sospensione ulteriore.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Guidare con la patente sospesa: come fare