Che cos’è la garanzia auto usate e come funziona

Anche chi compra una vettura di seconda mano deve poter godere della garanzia per vizi e danni

Nel Codice del Consumo vi sono tutte le norme relative alla garanzia nell’acquisto di prodotti di consumo, purtroppo però ci sono alcuni ‘problemi’ soprattutto per quanto riguarda le auto usate. Spesso è difficile infatti ‘far valere la garanzia’ nel caso di difetti dopo l’acquisto. Vediamo come funziona e cosa è necessario sapere.

Garanzia auto usate: cosa copre

Il decreto legislativo n. 206 del settembre 2005, ovvero il Codice del Consumo, prevede una tutela per gli acquirenti di vetture usate. Può succedere infatti di andare incontro a spese impreviste per eventuali difetti sconosciuti dal compratore nel momento dell’acquisto di una vettura usata. I beni consegnati dal venditore al consumatore devono essere conformi al contratto di vendita, chi acquista deve essere a conoscenza dello stato in cui si trova l’auto usata e di eventuali interventi di cui necessita (al di fuori della manutenzione ordinaria).

Cosa copre la garanzia auto usate:

  • danni al motore;
  • problemi all’impianto frenante;
  • danni all’apparato propulsore o sistema di supporto;
  • danni alle componenti elettriche;
  • danni alla carrozzeria.

Chiaramente non rientrano nella copertura gli elementi sottoposti a usura ordinaria come:

  • filtri;
  • frizione;
  • gomme;
  • batteria;
  • luci;
  • pastiglie dei freni;
  • tergicristalli.

Attenzione: in caso di uso improprio dell’auto o danni dovuti ad urti, non è possibile invocare la garanzia auto usate.

Cosa dice la legge

La tutela del compratore è prevista dal Codice Civile; la garanzia auto usate sulla compravendita tra privati è disciplinata dagli articoli 1490 e seguenti e stabilisce “una garanzia di un anno a carico del venditore a fronte di vizi che rendano il bene inidoneo all’uso o ne diminuiscano il valore”. Bisogna sempre fare una distinzione su acquisto auto usata in concessionaria o tra privati. Vediamo cosa significa.

Se acquisti da concessionaria

Comprando l’auto usata dal concessionario, la garanzia dura 24 mesi. Si tratta della cosiddetta garanzia legale, che può essere ridotta a 12 mesi solo per comune accordo delle parti e indicandolo nel contratto di compravendita. La garanzia auto usate del concessionario non può essere limitata o esclusa.

Come bisogna comportarsi per far valere la garanzia? Innanzitutto ogni difetto che si manifesta entro sei mesi dall’acquisto si presume esista già da quel momento. Dalla scoperta del vizio, l’acquirente ha due mesi di tempo per denunciare il difetto al venditore. Quest’ultimo deve invece dimostrare che il difetto non è a lui imputabile.

La denuncia deve essere mandata con raccomandata a.r. alla concessionaria, deve essere provata la data di consegna dell’auto usata, allegando la copia del contratto oppure la data del passaggio di proprietà fatto al PRA.

Se acquisti da privato

La garanzia auto usate non è obbligatoria se la vettura viene comprata da un privato. Se però nella compravendita è intervenuto anche un mediatore (es. espositore auto), allora questo è obbligato a offrire la garanzia. Se dovessero presentarsi dei difetti della vettura usata comprata da un privato, allora è possibile invocare l’articolo 1490 del Codice Civile all’autorità giudiziaria, ricordando che l’onere della prova, cioè la presenza di difetti già esistenti e non comunicati dal venditore, è dell’acquirente.

Se l’auto è molto vecchia

Chi acquista una vettura usata (il mercato è in ripresa) molto datata deve ricordare che per ogni auto usata la garanzia è valida per 12 mesi, anche nel caso di veicoli che hanno più di 10 anni di vita.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Che cos’è la garanzia auto usate e come funziona