Fumo nero dalla marmitta dell’auto: le cause

Ci sono differenti cause che scatenano la fuoriuscita di fumo nero dalla marmitta, in genere la principale è la cattiva miscelazione del carburante

Una cattiva miscelazione del carburante può provocare la fuoriuscita di fumo nero dalla marmitta dell’auto, non è nulla di grave, ma sicuramente bisogna sapere a che cosa è dovuto il problema e come risolverlo.

Niente allarmismi quindi se vedete il fumo nero uscire dalla macchina, indica sicuramente che qualcosa non sta funzionando in maniera corretta – questo è chiaro – ma in genere non si tratta di problemi gravi e preoccupanti al veicolo. La cattiva miscelazione del carburante è la causa principale di questo fenomeno, e accade quando si genera una combustione troppo ricca di carburante; quest’ultimo non si brucia completamente perché la miscela tra carburante e aria non è equilibrata. Il motore brucia appunto una maggior quantità di carburante rispetto all’aria all’interno della camera di combustione. La parte degli idrocarburi “carbonizza” ed esce sotto forma di fuliggine insieme al gas di scarico, che diventa quindi molto scuro, nero.

Quali sono i motivi della cattiva combustione

Ci sono differenti ragioni che possono portare a questo fenomeno in auto, tra cui:

  • gli iniettori non funzionano a dovere perché troppo sporchi. Se il sistema di iniezione ha dei problemi, può essere l’origine della formazione di fumo nero, che uscirà dalla marmitta. Non preoccupatevi però, una volta individuata la causa, basta pulire gli elementi sporchi e malfunzionanti oppure andare a sostituirli, nei casi più complessi;
  • il filtro dell’aria non è abbastanza pulito, chiaramente con il passare del tempo lo sporco si accumula. Tutta la polvere e le impurità vanno a ridurre la quantità di aria che si può bruciare all’interno della camera di combustione, e questo crea la fastidiosa formazione di fuliggine e fumo nero che esce dalla marmitta dell’auto. Si tratta comunque di un’altra problematica facilmente risolvibile, basta sostituire il filtro;
  • il problema del fumo nero può essere causato anche dalla valvola a farfalla. Si tratta nello specifico di un elemento che si trova al centro del corpo del carburatore, una sorta di sportello rotondo. Per controllarla togliete prima il filtro dell’aria e verificatene il funzionamento; se la valvola è chiusa del tutto o semichiusa, allora è chiaro che la miscela del carburante è troppo ricca, con un rapporto tra carburante e aria non equilibrato come dovrebbe essere e quindi fuoriuscita di fumo nero dallo scarico dell’auto. Se il problema è la valvola a farfalla dell’auto, allora è necessario usare uno spray sbloccante. Se il malfunzionamento persiste, è bene rivolgersi a un meccanico per la sostituzione della valvola difettosa;
  • parliamo infine dei sensori di iniezione, che possono essere annoverati tra le cause di malfunzionamento dell’auto e di formazione di fumo nero. Questo è l’unico caso in cui non esiste un reale problema di cattiva combustione. Il sensore falsa il rapporto e la conseguenza è la formazione di fumo nero che esce dalla marmitta. È importante in questo caso rivolgersi a un’officina specializzata per l’individuazione e la sostituzione del sensore difettoso.

Quando bisogna preoccuparsi

Come compreso sinora, il fumo nero si genera quando la combustione è troppo ricca di carburante. Il problema deve essere esaminato dal meccanico, ma generalmente c’è un’alta probabilità di non spendere molto per riparazioni o sostituzioni necessarie.

Attenzione invece se il fumo è bianco, che indica la presenza di acqua nel gas di emissione, o azzurro, quando nella camera di combustione entra olio.