A cosa serve la frizione antisaltellamento sulla moto

Scopri le caratteristiche della frizione antisaltellamento, come funziona e in che modo montarla

La frizione antisaltellamento su una moto è fondamentale per evitare il blocco della ruota posteriore e lo slittamento del veicolo. Si tratta di una questione di sicurezza al fine di proteggere l’incolumità del motociclista e degli altri viaggiatori, un dispositivo che diminuisce il numero di incidenti che altrimenti si verificherebbero. Sono moltissime le moto che oggi la montano, e ancora di più i marchi che stanno investendo in questi meccanismi per innalzare gli standard di sicurezza. Nel caso in cui il proprio veicolo ne sia sprovvisto, si può comunque decidere di acquistarlo a parte per poi procedere al montaggio. Ma andiamo a vedere nello specifico cos’è la frizione antisaltellamento, come funziona, e i modi per assemblarla.

Che cos’è la frizione antisaltellamento

La frizione antisaltellamento è una frizione speciale sviluppata al fine di mitigare gli effetti del freno motore quando il motociclista decelera. In pratica, evita che, in caso di frenate, soprattutto quelle molto brusche, la moto slitti a causa del blocco della ruota posteriore, facendo cadere il guidatore e rischiando che si ferisca seriamente. Si attiva ogni volta che si decelera o si abbassa la marcia, impedendo alla moto di perdere trazione e aiutando il guidatore a non andare fuori controllo. Un tempo montata solo sulle motociclette di alto livello, adesso si trova invece sulla maggior parte dei modelli in commercio.

Come funziona la frizione antisaltellamento

Facciamo un esempio pratico per farvi capire la situazione: immaginate di stare viaggiando a 100/120 km orari e di trovarvi davanti un ostacolo all’improvviso. Quello che dovete fare ovviamente è frenare. Ma nel caso di velocità sostenute può succedere che, abbassando velocemente la marcia, la moto vada fuori controllo, facendovi cadere sull’asfalto o, peggio ancora, scontrare con un altro veicolo. Una situazione molto pericolosa, che le principali aziende produttrici di motociclette vogliono evitare. La frizione antisaltellamento evita proprio questo tipo di casistica, innalzando gli standard di sicurezza e rendendo le moto sempre più sicure.

Ed è proprio in questo tipo di situazioni che entra in gioco la frizione antisaltellamento. Quest’ultima impedisce il fuori giri del motore e lo slittamento della ruota posteriore in caso di frenata brusca. La sua funzione è di controllare la frizione fino a quando la velocità del motore non corrisponderà a quella del veicolo, consentendo alle ruote di rimanere in asse e non perdere trazione.

I vantaggi della frizione antisaltellamento

Una frizione antisaltellamento ha molti vantaggi. Innanzitutto riduce gli effetti del freno motore, rendendo più sicuro il viaggio per il guidatore e consentendo una maggiore aderenza delle ruote con l’asfalto. Non solo: permette di limitare l’usura del motore, aumentandone la durata, e migliorando le prestazioni della motocicletta. La guida risulterà più sicura, senza contare che riduce notevolmente gli incidenti perché, in caso di frenata improvvisa, aiuta il guidatore a non cadere e mantiene la moto in asse. Per questo è bene, nel caso la propria moto non sia dotata di frizione antisaltellamento, decidere di investire e acquistare uno di questi dispositivi. I benefici nel lungo periodo sono notevoli e non ci sono svantaggi che tengano di fronte ai pro di questa scelta.

Come si monta la frizione antisaltellamento

Per quanto riguarda il montaggio della frizione antisaltellamento, il consiglio che ci sentiamo di darvi è che, a meno che non siate dei meccanici o dei professionisti del settore, non dovete provare a installarla da soli. Se la vostro moto non è dotata di questo dispositivo e avete deciso di acquistarne uno per viaggiare in sicurezza, è sempre bene rivolgersi a qualcuno che faccia questo di mestiere, al fine di evitare non solo di montare la frizione antisaltellamento in modo sbagliato, ma anche di rovinare la vostra moto, compromettendone la funzionalità e, soprattutto, la sua sicurezza. Il non corretto inserimento di questo dispositivo può rovinare il motore: e, se dovesse succedere, i costi per ripararlo non sono purtroppo esigui, come tutti gli amanti delle moto sanno. Quindi, per la vostra sicurezza, è bene non improvvisarvi tecnici ma rivolgervi a un meccanico, che saprà consigliarvi la migliore frizione da acquistare e saprà soprattutto montarla nel modo più adeguato.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI A cosa serve la frizione antisaltellamento sulla moto