La differenza tra cavalli e cilindrata

Cavalli e cilindrata di un'automobile: cosa sono, a cosa servono e qual è la differenza

La potenza di un’automobile si misura in base a diversi fattori e unità di misura. Di solito si fa riferimento alla cilindrata e ai cavalli: due aspetti complementari del motore che spesso, erroneamente, vengono confusi.

Cos’è la cilindrata?

La cilindrata del motore viene anche chiamata cubatura e si misura in centimetri cubici (cc), definisce il volume di aria teoricamente aspirato durante un ciclo fisico da una macchina volumetrica. Nel caso di motori a più cilindri, la grandezza deve essere moltiplicata per il loro numero, operazione che consente di calcolare la cilindrata totale di un motore.

La cilindrata indica quindi la dimensione del volume, elemento fondamentale che consente al motore a scoppio di funzionare e che indica lo spazio disponibile in ogni cilindro per far entrare l’aria e il carburante da usare per la combustione.

Cavalli: cosa sono e a cosa servono

I cavalli, invece, indicano quanta potenza può esprimere il motore di un’automobile. Si tratta di un’unità di misura che affonda le sue radici nel XVIII secolo, quando in Europa si diffusero le prime macchine a vapore utilizzate durante la rivoluzione industriale. Per capire quanto fossero potenti i motori delle macchine a vapore, venivano paragonati ai cavalli: nello specifico si cercava di capire quanti cavalli servissero per compiere lo stesso lavoro della macchina.

Quella dei cavalli non era un’unità di misura del tutto affidabile, perché c’erano diverse variabili legate ai cavalli, come l’età, la forza e la muscolatura. Per convenzione, allora, si è deciso di considerare un cavallo vapore come la capacità di sollevare il peso di 75 kg alla velocità di un metro al secondo.

Nel corso dei secoli l’unità di misura del cavallo è diventata talmente diffusa da arrivare fino ai giorni nostri. In Italia viene indicata con la dicitura CV mentre negli Stati Uniti e nei Paesi anglosassoni si utilizza la sigla HP (che sta per Horse Power). Bisogna tenere presente, però, che CV e HP non si equivalgono: 1 CV è uguale a circa 0,98 HP. Questa discrepanza potrebbe causare problemi nel momento in cui si valuta una vettura proveniente dall’estero, o per un acquisto o un noleggio in un Paese straniero.

Cavalli e cilindrata: la relazione

La cilindrata e i cavalli si relazionano tra di loro in quanto servono entrambi per indicare la potenza di un motore. La cilindrata indica la capacità in centimetri cubici del motore, mentre i cavalli vanno a indicare l’energia che il motore è in grado di esprimere.

I numeri che indicano la cilindrata e i cavalli consentono di capire la potenza di un motore, ma per conoscere le prestazioni della vettura bisogna valutare anche altri fattori, come il tipo di carburante che alimenta (diesel, benzina, gpl etc.), lo stato di usura e la tipologia del veicolo.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI La differenza tra cavalli e cilindrata