Quanto costa montare le gomme estive

Obbligo cambio gomme: monta gli pneumatici estivi scegliendo i migliori per le tue esigenze e per le tue tasche.

Dal 15 aprile è scattato il cambio gomme, che prevede quindi l’annullamento dell’obbligo di dotazioni invernali sull’automobile. Il periodo di tolleranza scade il 15 maggio 2018; la legge prevede quindi la sostituzione e l’installazione degli pneumatici adeguati alla stagione estiva.

L’obbligo non vale solamente in due casi: se monti un set di gomme 4 stagioni oppure se l’indice di velocità degli pneumatici sulla tua auto è uguale o superiore a quello indicato sulla carta di circolazione; in questo si possono utilizzare tutto l’anno. L’indice di velocità è una lettera seguita da un numero e si trova sulla spalla della gomma.

L’obbligo è imposto dalla normativa e deve essere rispettato, pena la sanzione amministrativa che prevede multe a partire da 422 euro fino a 1682 euro, con il ritiro del libretto di circolazione. È necessario cambiare le gomme e adeguarsi alla stagione calda, la differenza principale con quelle invernali sta nei tasselli: in quelle estive sono pieni, al contrario degli altri che permettono una maggior presa sulla neve. Inoltre gli pneumatici estivi hanno tre scanalature longitudinali che permettono una miglior stabilità sul bagnato e un minor rischio di aquaplanning. Le due tipologie di gomme sono composte da una miscela differente, quella delle estive rende il battistrada più elastico.

Un altro grande vantaggio rappresentato dagli pneumatici estivi è quello che, non surriscaldandosi, hanno prestazioni migliori e quindi un conseguente risparmio del carburante.

Per quanto riguarda i costi bisogna considerare: l’acquisto delle gomme, il montaggio e la custodia. Per le gomme estive si parte da circa 70 euro a pezzo, per arrivare a 140 per le marche premium. Il prezzo del montaggio invece varia in base alla località in cui ti trovi. Secondo alcune ricerche, possiamo affermare che parte dai 30 euro fino agli 80 euro. La custodia invece ha un prezzo che mediamente si aggira attorno ai 40 euro.

Ci sono delle chicche che possono consentirti di risparmiare. Ad esempio, se con l’auto si percorrono pochi km, allora conviene montare gli pneumatici 4 stagioni. Anche la custodia è un costo evitabile, se si possiede un garage, una cantina o comunque uno spazio per riporre gli pneumatici invernali che potete riutilizzare. Si possono anche acquistare pneumatici usati, ovviamente ispezionando prima ogni minimo dettaglio, valutandone quindi il livello di usura e quanto sia conveniente il prezzo, confrontandolo sempre con quello degli stessi pneumatici nuovi.

Le fasce di prezzo degli pneumatici sono molto ampie, per questo ogni automobilista deve fare le sue valutazioni in base alle proprie attitudini alla guida, a quanti km in media percorre, quale budget ha a disposizione. Solitamente la fascia media è quella che offre il giusto compromesso per un automobilista standard, che guida tutti i giorni per andare al lavoro o per qualche uscita. Inoltre solitamente garantiscono aderenza eccezionale. C’è chi preferisce comunque acquistare prodotti nella fascia più bassa di mercato, raccomandiamo la massima attenzione perché, oltre a non avere grandi prestazioni, spesso non garantiscono nemmeno livelli di aderenza sufficienti.

MOTORI Quanto costa montare le gomme estive