Contrattare il prezzo di un auto: tecniche e consigli utili

Preoccupato per l'acquisto dell'auto usata? Niente paura. Ecco alcuni consigli e suggerimenti

E’ arrivato finalmente il momento di cambiare l’auto ma il timore di scegliere un modello nuovo o l’acquisto da un privato di un veicolo usato può portarci qualche preoccupazione, sia in termini di prezzo sia perchè la compravendita può portarci qualche sorpresa non gradita. Allora come possiamo muoverci per essere tutelati da un acquisto non corrispondente a quanto dichiarato e soprattutto per pagare il giusto prezzo? Vediamo come fare.

Il passo preliminare è dato dalla ricerca del veicolo che interessa tramite riviste specializzate o anche sul web. In tal modo avremo un’idea del prezzo di mercato del veicolo e di quale offerta, al ribasso, potremmo effettuare. E’ opportuno anche, prima di presentarsi materialmente in concessionaria, effettuare un giro di telefonate per carpire quante più informazioni sul veicolo, come ad esempio gli optional di serie, e sul prezzo finale. A tal proposito, se viene proposto un finanziamento, è meglio rivolgersi alla propria banca o finanziaria per spuntare delle condizioni migliori.

Il tempo migliore per presentarsi in concessionaria è nelle ore e nei giorni meno affollati, quindi assolutamente da evitare i fine settimana; questo perchè sarà possibile condurre una trattativa in modo più tranquillo. A questo punto, si può scegliere liberamente se indicare al venditore direttamente il tipo di veicolo che interessa o lasciare che sia lui ad effettuare la miglior proposta possibile. In termini di prezzo, bisogna evitare di fare la prima offerta, lasciando al concessionario il primo passo: a questo punto si passa all’attacco, specificando che lo stesso veicolo costa di meno in altre concessionarie, cercando di spuntare uno sconto variabile tra il 10 e il 15% in caso di auto nuova o tra i 500 e i 1000 euro per auto usata.

E’ possibile anche valutare delle alternative qualora la posizione del venditore sia rigida. E’ meglio evitare degli atteggiamenti conflittuali in quanto ognuno sta cercando di concludere un affare nel miglior modo possibile: un atteggiamento amichevole è una chiave di lettura ottimale. Se si riesce a fissare un prezzo si può iniziare a parlare di finanziamenti o di permute e rottamazioni. Se invece non si trova un accordo è meglio andare via ed effettuare a distanza di qualche giorno un ulteriore tentativo. Questo può essere effettuato anche telefonicamente: il consiglio è di provare in prossimità dell’orario di chiusura o nell’ultimo giorno del mese in quanto i venditori avranno necessità di chiudere i loro obiettivi giornalieri e mensili.

Immagini: Depositphotos

MOTORI Contrattare il prezzo di un auto: tecniche e consigli utili