I consigli di SEAT per la guida estiva

L’estate si fa sentire come non mai, vediamo quali sono le dritte di SEAT per guidare in sicurezza

La stagione calda è arrivata e si sta facendo sentire, non appena abbiamo del tempo libero corriamo in piscina o in spiaggia.

Facciamo quindi tanti tragitti brevi, anche di qualche minuto appena, che gli esperti di sicurezza stradale classificano come pericolosi a causa dell’eccesso di confidenza che si ha nel percorrerli. Alcune abitudini e comportamenti tipici del periodo delle vacanze sono da evitare perché possono essere rischiosi e far incorrere in spiacevoli sanzioni. Ecco i consigli di Seat per affrontare al meglio la guida in estate.

La prima cosa da fare è evitare assolutamente le ciabatte e il costume da bagno, è abbigliamento da spiaggia, non certamente adatto per la guida. Le ciabatte causano la perdita di sensibilità dei pedali e possono incastrarsi impedendo di reagire a un imprevisto. Anche se non è esplicitamente vietato, guidare con le ciabatte o scalzi, può essere motivo di sanzione per limitazione di libertà di movimento. Meglio usare sempre le scarpe chiuse e ben aderenti al piede. La stessa cosa vale per indumenti superiori, guidare senza può causare bruciature dovute alla frizione della cintura di sicurezza sulla pelle.

Veniamo alla temperatura a bordo dell’auto, per abbassarla gli ingegneri del Centro Tecnico SEAT raccomandano di tenere portiere e finestrini aperti per almeno un minuto per ventilare l’abitacolo prima di accendere l’aria condizionata. Importantissimo evitare di superare il numero di passeggeri per cui la vettura è omologata anche se dobbiamo fare tragitti brevissimi, dato che comporta enormi rischi.

È cattiva abitudine mangiare e bere in auto, anche se non è espressamente proibito, può comportare distrazioni. Detto ciò, in presenza di alte temperature idratarsi è fondamentale. Uno studio congiunto dell’Università di Loughborough e l’European Hydration Institute ha provato che la mancanza di una corretta idratazione alla guida provoca gli stessi effetti sul conducente di 8 bicchieri di vino. Si consiglia quindi di bere acqua prima di mettersi in marcia e durante soste regolari.

Altro consiglio per la guida estiva, non tenere posture inadatte, come ad esempio il braccio fuori dal finestrino. È vero che quando fa caldo viene spontaneo, ma comporta una minore capacità di controllo dell’auto, visto che non si hanno entrambe le mani sul volante e poi ci si trova esposti ad un maggior rischio di lesioni di incidente. Lo stesso vale per il passeggero che appoggia i piedi sul cruscotto, è molto pericoloso in caso di urti, per il funzionamento dell’airbag.

È vero che per andare in spiaggia servono il costume, le infradito, il telo e le creme solari, ma attenzione a non dimenticare mai la patente. Nella maggior parte dei Paesi europei guidare senza comporta una multa. Quando arrivate nei pressi della spiaggia e dovete cercare parcheggio, ricordate che, nonostante stiate perdendo la pazienza, il clacson si deve usare solo per avvisare di pericolo e prevenire incidenti. Una volta trovato il posteggio, assistenti come il Park Assist rendono le manovre più semplici, muovendo autonomamente la traiettoria. Raccomandiamo di accertarsi sempre di lasciare l’auto in zone abilitate, le multe legate a parcheggi sulla sabbia o in zone protette possono essere molto salate.

SEAT è la prima marca al mondo a integrare Shazam in auto per identificare tutte le hit dell’estate.  Attenzione però che tenere la musica a tutto volume rischia di coprire rumori importanti come la sirena di un’ambulanza o il clacson di un altro veicolo, per questo motivo si tratta di un comportamento passibile di sanzione. Belli gli amori estivi, senza dubbio, ma per le effusioni aspettate di scendere dalla macchina: baciare il copilota può comportare distrazioni al volante e per questo, ad esempio in Spagna, è passibile di multa fino a 80 euro.

MOTORI I consigli di SEAT per la guida estiva