Come usare l’additivo per motori diesel e a cosa serve

Tenere pulite le componenti meccaniche del motore diesel maggiora le performance dell'auto.

L’additivo per motori diesel è una sostanza conosciuta per la sua forte capacità di pulire.

È consigliato usare l’additivo per motori diesel per la pulizia della camera di combustione, degli iniettori e di altre componenti del motore. Questo consente di mantenere l’auto in buone condizioni e garantire consumi adeguati. Un’auto con gli iniettori sporchi e la camera di combustione intasata avrà delle performance e una resa più basse.

Gli additivi per i motori diesel lavorano eliminando tutte le impurità che si trovano all’interno delle componenti meccaniche che entrano in contatto con il gasolio con cui è alimentata l’auto. Vi sono due differenti tipologie di additivi per motori diesel sul mercato. Una è quella che viene maggiormente usata e che effettivamente serve a pulire in genere tutti i tipi di impurità che si possono trovare negli iniettori, elimina anche i residui di biodiesel e lubrifica tutte le parti meccaniche che va a toccare. L’altra tipologia di additivo è più ricca di sostanze che servono specificamente per eliminare le impurità lasciate da un uso frequente e prolungato di biodiesel.

Non c’è una vera e propria regola da seguire per utilizzare l’additivo diesel, che definisca una tempistica da rispettare per pulire le componenti meccaniche con questa sostanza. Nel caso in cui l’automobilista tenga sotto controllo i consumi della vettura, allora risulta semplice capire appena aumentano anche solo di poco, intervenendo quindi tempestivamente con la pulizia. Ma sono davvero poche le persone che riescono a dire con precisione quanto consuma la propria auto o quanti secondi impiega per lo scatto da 0 a 100 km/h. Accorgersi di avere iniettori o candela sporchi non è per niente semplice; i sintomi, come fumo grigio dallo scarico, aumento dei consumi, calo di potenza del motore, sono generici e non sempre facilmente comprensibili. Si consiglia comunque di fare la pulizia con l’additivo ogni 20.000 km percorsi circa, quando si fa il tagliando.

Fare il trattamento con l’additivo per motori diesel è molto semplice. Basta portare l’auto in riserva, in modo che l’azione dell’additivo sia più efficace possibile, con la minor quantità di gasolio nel serbatoio, dove va appunto versata la sostanza pulente, rispettando le dosi indicate sull’etichetta. Dopo di che è necessario fare rifornimento. Mantenere puliti gli iniettori della propria macchina è importante al fine di garantire sempre efficienza e ottime prestazioni.

MOTORI Come usare l’additivo per motori diesel e a cosa serve