Come sostituire il lunotto posteriore dell’auto

Scopri qual è la procedura corretta per sostituire il lunotto posteriore dell'auto a regola d’arte

Gli automobilisti che percorrono strade più o meno dissestate sanno bene che a volte capita che qualche piccolo detrito possa scagliarsi contro i vetri del veicolo stesso, rovinandoli. Può succedere anche su autostrade e altri percorsi, anche dei semplici sassolini che arrivano alla velocità ‘della luce’ contro la vettura possono essere pericolosi per la carrozzeria e le superfici vetrate.

Per non parlare dei piccoli incidenti, che inavvertitamente possono provocare dei danni alle vetture, come ad esempio la rottura del lunotto posteriore, che necessita ovviamente di una sostituzione immediata. La spesa del carrozziere, come ben sappiamo, è una di quelle che spaventa più gli automobilisti (insieme a quella del meccanico, del bollo e dell’assicurazione). In genere, il conto per questa tipologia di danni è sempre molto elevato, per quello possiamo dirvi che in realtà è possibile procedere alla sostituzione del lunotto posteriore dell’auto anche autonomamente. Servono un po’ di manualità e dimestichezza con gli strumenti utili per l’intervento, ma è fattibile, seguendo le istruzioni alla lettera.

Vediamo quindi quali sono le operazioni da eseguire, passo dopo passo, per smontare il lunotto rotto e rimontare quello nuovo in perfette condizioni, senza sbagliare e soprattutto senza fare ulteriori danni. Evitare di ricorrere all’aiuto di professionisti aiuta chiaramente a risparmiare una buona somma di denaro. Attenzione al fai da te, se non siete sicuri, date in mano l’intervento a uno specialista del settore, che sa dove mettere le mani e possiede gli strumenti necessari per fare un lavoro a regola d’arte. Meglio spendere denaro in più, ma per una buona causa, che rischiare di fare un lavoro impreciso e che addirittura possa far correre dei rischi all’automobilista.

Come sostituire il lunotto posteriore dell’auto

La prima cosa da fare chiaramente è comprare il nuovo lunotto per la macchina, che si trova presso i negozi di autoricambi. Una volta che si è in possesso del vetro nuovo, allora è possibile smontare quello vecchio, danneggiato o rotto. Vediamo quali sono i passaggi da seguire alla lettera per non sbagliare e soprattutto per non rischiare di rompere il vetro:

  • la prima cosa da fare è procurarsi una chiave inglese e togliere le spazzole dei tergicristalli;
  • in questo modo si ‘libera’ il tergicristallo, ed è possibile smontarlo, andando a tirare verso l’esterno la guarnizione. Come abbiamo già scritto, il procedimento di smontaggio del vetro rotto è particolarmente delicato, e deve essere quindi fatto con molta calma, per evitare che la guarnizione possa cedere e rompersi;
  • nel momento in cui la guarnizione è fuori, allora è possibile toglierla, con delicatezza;
  • l’operazione deve essere fatta in due, con una persona che da dentro l’auto aiuta a tenere il cristallo.

Il lunotto rotto e smontato può finalmente essere messo da parte, e l’auto è pronta per il montaggio del vetro posteriore nuovo e integro.

Come montare il lunotto nuovo sull’auto

Vediamo il procedimento di montaggio, passo dopo passo:

  • se prima sulla guarnizione c’era del sigillante, allora è necessario metterlo di nuovo e poggiarla sul cristallo;
  • bisogna prendere poi una cordicella con un diametro di 3 o 4 mm e infilarla nella cavità vuota della guarnizione, in modo che le due estremità si incontrino nella parte bassa del lunotto;
  • solo in questo momento è possibile prendere il vetro e metterlo sulla parte posteriore dell’auto. Attenzione: i due capi del filo devono essere ben tesi e incrociati;
  • portare la corda nell’abitacolo dell’auto, dove deve esserci ancora una seconda persona ad aiutare nell’intervento;
  • tirare lentamente legando il filo a un cacciavite;
  • quando il vetro è ben posizionato, allora si può sistemare dall’esterno;
  • infine si può procedere rimontando le spazzole dei tergicristalli.

L’ultima cosa da fare è mettere in moto la macchina e iniziare a guidare a bassa velocità, in modo che il nuovo lunotto posteriore e la guarnizione si possano assestare. È possibile sentire alcuni rumori e scricchiolii, ma non bisogna preoccuparsi. Se volete assicurarvi che non ci siano infiltrazioni nell’abitacolo, potete provare e gettare dell’acqua sul vetro. Attenzione: per evitare di rompere il nuovo lunotto fatevi aiutare da un’altra persona e compite ogni operazione con il massimo della calma.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Come sostituire il lunotto posteriore dell’auto