Come si fa una partenza in salita con la macchina

Partire in salita con l'auto può presentare non poche diificoltà e fastidiosi inconvenienti. Ecco tutte le tecniche e gli accorgimenti utili per evitarli

Partire in salita è una di quelle manovre che, anche se si è superato l’esame per la patente, non sempre si è in grado di effettuare con successo e disinvoltura. Questa operazione richiede una certa esperienza e la conoscenza di quei segreti dell’autista provetto che a scuola guida non sempre si apprendono. Così capita spesso di circolare tranquilli e sicuri della propria perizia finché non ci si trova, ahimé, in una situazione di difficoltà imprevista a cui ci si accorge di non essere preparati. Si tratta, in realtà, di applicare una semplice tecnica.
Ecco come fare una partenza in dislivello con l’auto.

L’obiettivo è quello di evitare sobbalzi in avanti e pericolose retrocessioni della macchina e di non correre il rischio di far spegnere il motore. Le modalità per effettuare la partenza in salita sono essenzialmente due: quella con inserimento del freno a mano e quella senza. Va da sé che l’impiego del primo sistema, in ogni caso preferito dagli autisti meno esperti, è indispensabile in caso di dislivelli di rilevante entità. La tecnica in senso stretto, ossia la gestione dei comandi del motore, è relativamente semplice e identica quale dei due modi si scelga.

Per partire in salita col freno a mano inserito è necessario, prima di avviare, mettere la prima e schiacciare fino in fondo la frizione. Bisogna badare di non commettere errori perché, se il pedale è sollevato, con la marcia ingranata l’auto tende a scattare in avanti e il motore a spegnersi.
A questo punto accendere il motore. Per partire sollevare lentamente il piede dalla frizione e, contemporaneamente, pigiare l’acceleratore con altrettanta cautela, intanto che si abbassa la leva del freno manuale. Mentre l’auto inizia a muoversi, continuare nella triplice operazione fino a completare l’abbassamento della leva e il sollevamento della frizione.

La procedura per partire in salita senza freno a mano è identica alla precedente per quanto riguarda il meccanismo di sinergia delle azioni su frizione e acceleratore. Il fatto che la macchina non sia bloccata fa sì che siano richieste maggior velocità e precisione nel manovrare i due pedali in modo da raggiungere, prima della partenza, il punto di bilanciamento grazie a cui il mezzo non scivola indietro né avanza. Il che, anche se a dirsi può sembrare una performance di equilibrismo, diventa con un po’ di pratica di guida del tutto meccanico, come ogni altro gesto dell’autista.

MOTORI Come si fa una partenza in salita con la macchina