Come si calcola il pedaggio autostradale

Calcolare il pedaggio autostradale è utile per preventivare il costo intero di un viaggio in fase di progettazione e evitare sorprese sgradevoli al casello dell'autostrada

Come si calcola il pedaggio autostradale? Il pedaggio è il prezzo che si paga per utilizzare l’autostrada. I calcoli per stabilire l’importo del pedaggio autostradale da pagare sono stati stabiliti dalla normativa del settore, a cura delle leggi di stato e da delibere del Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica (CIPE). Per calcolare il pedaggio autostradale è necessario moltiplicare la tariffa unitaria per i km. I km totali si calcolano sommando quelli percorsi tra due caselli, quelli degli svincoli, quelli delle bretelle di adduzione e quelli dei tratti liberi prima e dopo l’autostrada gestiti dalla concessionaria.

Al prezzo ottenuto facendo queste operazioni è necessario aggiungere l’IVA, 22%, e al risultato finale applicare l’arrotondamento ai 10 centesimi di euro. La tariffa unitaria per il calcolo del pedaggio autostradale dipende da diversi fattori: le caratteristiche del tratto di autostrada che si andrà a percorrere, in quanto la tariffa cambia se si tratta di autostrade di pianura o di montagna; la società concessionaria che gestisce la tratta interessata nel caso in cui l’autostrada sia gestita da società diverse; la tipologia di veicoli utilizzati.

Esistono 5 classi di veicoli, divisibili secondo la sagoma dei veicoli a due assi (classi A e B) e secondo il numero degli assi o dei convogli con più di 2 assi (classi 3, 4 e 5). Le moto e la maggior parte delle automobili senza rimorchio appartengono alla classe A: questi veicoli hanno in pianura una tariffa unitaria di 0,07026€ mentre in montagna una tariffa di 0,08300€. Nel caso in cui l’autostrada che percorrerete sia gestita da diverse società che applicano diverse tariffe, dovrete calcolare il prezzo per ogni tratta, fare gli arrotondamenti per ciascun importo e solo infine sommare tutti i diversi prezzi.

Gli arrotondamenti si applicano in maniera automatica da parte di Autostrade per l’Italia. Se la cifra finale dell’importo è inferiore ai 5 centesimi di euro, si arrotonderà per difetto ai 10 centesimi inferiori. Se invece la cifra finale è uguale o maggiore ai 5 centesimi di euro, si arrotonderà per eccesso ai 10 centesimi superiori. L’unica eccezione in Italia, è la tangenziale di Napoli che arrotonda ai 0,05€. Esistono alcuni pedaggi la cui cifra è fissa e non dipende dai km percorsi; questi sono definiti sistemi aperti e si riconoscono dal fatto che all’automobilista non viene lasciato il biglietto indicante la zona di partenza. I più diffusi restano i sistemi chiusi che utilizzano il sistema di tariffe visto sopra.

MOTORI Come si calcola il pedaggio autostradale