Come sapere il proprietario di una Targa

Conoscere il proprietario della targa dell'auto è indispensabile, soprattutto quando esso compie un sinistro (tamponamento o altro) e non si ferma per svariati motivi

Conoscere il proprietario della targa di un’auto è indispensabile, in modo particolare quando si tratta d’incidente automobilistico. In alcuni casi può capitare che il soggetto che ha commesso il sinistro (tamponamento, danneggiato la carrozzeria dell’auto in sosta) scappi. Ecco che in questo caso è molto importante tenere bene a mente la targa del soggetto così da poterla utilizzare e riportare in un sito specifico (sito ufficiale dell’ACI) o presso centri che si occupano di questi casi (delegati ACI), risalire al proprietario della macchina e procedere con la denuncia ed essere risarciti per il sinistro causato. C’è da ricordare che, per risalire al proprietario della targa dell’auto, bisogna effettuare un pagamento tramite carta di credito o pagamenti alternativi (assegno, contanti etc.).

Risalire al proprietario di una targa è molto semplice, si può fare via web o nella maniera tradizionale, recandosi presso dei centri specializzati (delegati ACI). Per effettuare questa ricerca via web bisogna collegarsi al sito dell’Automobile Club d’Italia o ACI che permette di realizzare delle ricerche nel Pubblico Registro Automobilistico (PRA), ovviamente pagando un corrispettivo in denaro di circa 5,62 euro. Una volta collegati al sito dell’ACI si arriva nell’apposita sezione e si compilano gli spazi inerenti la ricerca, inserendo i dati anagrafici del richiedente, quelli per la fatturazione del servizio (come ad esempio la Partita Iva, coordinate bancarie, dati della carta di credito etc.) e la targa del veicolo da controllare. Tutto ciò non è un atto illegale, ma regolamentato dalle leggi vigenti in questo campo.

A questo punto si procede con il pagamento del servizio il quale ammonta a circa 5,62 che avviene tramite carta di credito. C’è da ricordare che il servizio è legale perchè il PRA è un registro pubblico dove sono riportate le iscrizioni, annotazioni, e trascrizioni riguardo targhe veicoli, rimorchi e motoveicoli. Nel caso in cui non si possiede una carta di credito si può utilizzare un metodo di pagamento alternativo. In questo caso ci si rivolge all’Ufficio Provinciale del Pubblico Registro Automobilistico o a un’agenzia che si occupa di pratiche auto (delegati ACI). In quest’ultimo caso le tariffe variano e sono superiori rispetto ai 5,62 euro richiesti nel sito internet ACI.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Come sapere il proprietario di una Targa