Come pulire i sedili in pelle

Un’auto con i sedili in pelle ha un aspetto molto più elegante; richiede però attenzione e manutenzione maggiori.

La pulizia dei sedili in pelle deve essere effettuata con particolari accorgimenti e sicuramente con un’attenzione differente e meticolosa rispetto a quella per gli altri tessuti. La pelle, senza la cura adeguata, rischia di rovinarsi e perdere la sua naturale bellezza iniziale.

È essenziale fare una manutenzione periodica e per questo non può mancare il latte detergente per pelli, simile a quello utilizzato dalle donne per il proprio viso: un prodotto estremamente delicato e nutriente che, pur mantenendo inalterate le caratteristiche del tessuto, riesce ad eliminare qualsiasi macchia senza rovinare la pelle.

Qual è il procedimento migliore da seguire per un’adeguata pulizia? Per prima cosa, controllare che non ci siano graffi profondi o buchi. Se così fosse è bene prestare attenzione a non trattare la zona con acqua e detergenti, evitandone quindi l’assorbimento. Le eventuali parti danneggiate devono essere preventivamente riparate da un professionista, per evitare che le lesioni peggiorino.

Potete quindi passare l’aspirapolvere, evitando di esercitare un’eccessiva pressione che potrebbe alterare o creare tagli e rotture nella pelle. Utilizzate poi un panno umido su tutta la superficie, facendo attenzione che sia di un tessuto che non lasci pelucchi o residui di altro tipo. Si consiglia quello in microfibra, il più delicato per strofinare i sedili.

Per il lavaggio si può usare l’acqua demineralizzata, cioè quella che normalmente si utilizza per il ferro da stiro. Si può aggiungere all’acqua anche un detergente per il cuoio, che sia il meno aggressivo possibile.

Se dovessero essere presenti macchie ostinate, si consiglia di adoperare una spazzola a setole morbide, di quelle adatte alla pulizia di selle e sellini in cuoio; si formerà una schiuma che dovrà essere rimossa con un panno asciutto. Dopo questa operazione, è necessario lasciare asciugare per bene i sedili.

Un consiglio da non sottovalutare è quello di pulire i sedili in pelle con il riscaldamento acceso. Questo perché è un tessuto molto sensibile al calore e con questo accorgimento, quindi, assorbirà meglio i detergenti utilizzati. Se fate la pulizia dell’auto in inverno, accendete l’aria calda per qualche minuto, mentre in estate vi basta approfittare di una giornata particolarmente calda.

A questo punto entra in gioco il latte detergente; è necessario usare tamponi di ovatta imbevuti del prodotto, stenderne uno strato sottile e quanto più omogeneo sui sedili ed eventualmente anche sui pannelli delle portiere e qualsiasi altro elemento in pelle. Il latte detergente deve agire, penetrando a fondo e andando quindi a nutrire il tessuto, riparando tutte le piccole imperfezioni dovute inevitabilmente al tempo e all’usura.

Durante la posa, per almeno un’ora, si raccomanda di tenere l’auto parcheggiata in una zona d’ombra o in garage, per consentire al prodotto di agire a riparo dalla luce solare. Una volta che gli interni in pelle sono asciutti, è visibile immediatamente il miglioramento delle loro condizioni; se si acquista una macchina di seconda mano poco curata sotto questo aspetto o se per qualsiasi altra ragione la vostra auto presenta segni profondi, è possibile ripetere l’operazione anche due volte di seguito.

Il trattamento con il latte detergente, se fatto con continuità, aiuta a eliminare le crepe antiestetiche che denotano poca cura della propria auto ed evita la sostituzione dei rivestimenti, che è sicuramente la soluzione meno economica.

Ti farà piacere leggere che…

Un consiglio in più per evitare possibili deterioramenti: prima di utilizzare qualsiasi tipo di prodotto, anche quelli più raccomandati, fate sempre una prova su un angolino degli interni, magari il più nascosto possibile; in questo modo potrete vedere la reazione del tessuto prima di cospargere detergenti o altro su tutti i sedili, rischiando di creare danni irreparabili.

Suggeriamo di ripetere la pulizia e il trattamento di manutenzione ogni tre o quattro mesi al massimo, per mantenere le caratteristiche della pelle pressoché inalterate ed un aspetto sempre sano e nuovo agli interni della vostra auto.

Dopo aver terminato la pulizia dei sedili, non dimenticate di applicare un repellente anti-macchia: renderà più difficile per le macchie fare presa sul rivestimento e quindi potrai mantenere i tuoi sedili più puliti e soprattutto per più tempo.

Sveliamo un’ultimo trucco: se non vuoi acquistare i detersivi e/o saponi in commercio e preferisci pulire la tua adorata pelle con metodi naturali, puoi! Mischia in una ciotola o in una bottiglietta spray un parte di aceto con due parti di olio di semi di lino e il gioco è fatto: avrai un detergente unico, fai da te e super delicato.

MOTORI Come pulire i sedili in pelle