Come pulire il filtro del Gpl

Un filtro gpl brc sporco può essere il responsabile di alcuni malfunzionamenti nelle auto a gas. Segui questi consigli per mantenerlo pulito

Il filtro gpl brc che si trova all’interno dell’elettrovalvola nelle vetture con impianto a gas con il tempo può accumulare residui di sporco ed ostacolare così il passaggio del carburante. In questo caso possono verificarsi alcune anomalie come ad esempio uno strano borbottio del motore, vibrazioni, spegnimenti oppure improvvisi cali di potenza. Se ti capita di avvertire una risposta più lenta del motore gpl in fase di accelerazione, prima di rivolgerti ad un meccanico e spendere soldi, puoi provare a controllare da solo lo stato di conservazione del filtro gpl brc.

Per fare questo semplice controllo ti basterà avere a disposizione un mini compressore, un paio di guanti, una chiave inglese da 13 ed un flacone di additivo per filtri. Nelle officine e nei centri specializzati è possibile trovare additivi creati appositamente per mantenere pulito il filtro dell’auto. Apri il bagagliaio e blocca la valvola che regola l’uscita del GPL dal serbatoio. Apri poi il vano motore ed individua il punto esatto dove si trova l’elettrovalvola. Svita il dado situato sotto al cestello aiutandoti con la chiave inglese da 13 e prosegui togliendo il fondello.

A questo punto dovresti riuscire ad individuare il filtro, che risulterà probabilmente coperto da uno spesso strato oleoso. Smontalo, lavalo delicatamente sotto un getto di acqua corrente e asciugalo bene, prima di riposizionarlo nella sua posizione originaria. Se noti che è particolarmente usurato sostituiscilo con uno nuovo, che potrai trovare sempre in officina oppure nei centri specializzati. Reinserisci poi il fondello e riavvita il dado, prima di tornare nel vano posteriore e riaprire il serbatoio del gas.

Solo a questo punto potrai aggiungere l’additivo, che si rivelerà prezioso per mantenere pulito il filtro più a lungo. Sarà sufficiente farlo scorrere lungo il bocchettone di rifornimento utilizzando un mini compressore. L’operazione deve essere fatta a serbatoio vuoto e sempre quando il filtro è pulito oppure nuovo, per evitare di intasare gli iniettori. Dovrai ripetere tutta l’operazione ogni 30.000 Km. per assicurarti sempre prestazioni ottimali dal tuo motore ed affrontare ogni viaggio in auto in totale relax.

MOTORI Come pulire il filtro del Gpl