Come pulire i vetri interni dell’auto

Pulire i vetri interni dell'auto è un'operazione che richiede la conoscenza di alcune fondamentali regole utili per eseguire una pulizia sicura e completa

Pulire i vetri interni di un’auto è necessario con una cadenza semestrale, ma dipende principalmente da quanto si viaggia. Un’automobile tenuta in un garage al chiuso per un lungo periodo di tempo non si sporcherà. Altresì, una macchina tenuta all’aperto, su cui infieriscono agenti atmosferici come la pioggia, tende a sporcarsi più frequentemente. Le superfici trasparenti sporche impediscono una buona visuale. Questo impedisce di svolgere un’esperienza di viaggio confortevole. Tuttavia, bisogna conoscere alcune regole prima di pulire i vetri interni di un’auto.

Durante le operazioni di lavaggio non si deve esporre l’auto alla luce del sole. Prima d’iniziare il lavoro bisogna far raffreddare le superfici da lavare. Per pulire i vetri interni di un’auto non bisogna usare gli stracci di lana, poiché potrebbero apportare dei seri graffi alla superficie. Un parabrezza graffiato potrebbe ulteriormente limitare la visuale dell’automobilista. Inoltre, la lana ha la capacità di lasciare dei peli sull’oggetto lavato. Questi ultimi sono spesso difficili da togliere. Prima di pulire i vetri, è consigliato coprire il cruscotto per evitare di danneggiarlo con alcuni prodotti chimici.

Sulla superficie da pulire non vi deve essere polvere o altri oggetti solidi, altrimenti si rischia di apportare al vetro dei piccoli graffi. Bisogna sempre ricordarsi, che i detersivi per i vetri domestici non sono consigliati per l’automobile poiché contengono l’ammoniaca. Nella migliore delle ipotesi è bene utilizzare una soluzione fai da te preparata a base di acqua e aceto, in proporzione 100 millilitri di aceto per 500 millilitri d’acqua. L’aceto disinfetta le superfici e rimuovere lo sporco. L’acqua dev’essere calda.

Per quanto riguarda gli strumenti con cui conviene pulire i vetri interni di un’ auto , bisogna dire che si possono utilizzare le pagine di alcuni vecchi giornali. Generalmente hanno una superficie abbastanza liscia da non apportare graffi e consentono un’operazione di pulizia sicura e completa. Nei punti più sporchi del vetro l’automobilista deve esercitare una piccola pressione per togliere i residui dello sporco. Altresì è possibile utilizzare dei vecchi stracci in microfibra o i panni di daino. Prima di terminare la pulizia è meglio assicurarsi di aver asciugato per bene ogni parte della superficie.

MOTORI Come pulire i vetri interni dell’auto