Pulizia dei cerchi in lega fai da te: come fare

Pulire i cerchi in lega è un'operazione complicata specialmente da un punto di vista tecnico. Conoscendo qualche trucco del mestiere, il tutto diventa più facile

I cerchi, a volte detti anche cerchioni, sono una parte della ruota dell’auto. I cerchi in lega sono più resistenti e durano più a lungo di quelli in metallo. In ogni caso è comunque importante lavarli con regolarità per prevenirne la corrosione.

Quando pulire i cerchi in lega

La pulizia dei cerchi in lega di solito si effettua durante il lavaggio auto, ma a volte potrebbe essere un’operazione in più per evitare corrosione o danni. Spesso polvere o particelle metalliche, dovute alla corrosione delle pasticche dei freni, si attaccano ai cerchi e sembrano diventare un tutt’uno con la vernice. Anche il sale o la sabbia possono essere causa di ossidazioni. Quindi bisogna fare attenzione se d’inverno si percorrono strade sulle quali è stato gettato il sale o in località balneari dove la salsedine e la sabbia vengono trasportate dal vento. In queste situazioni la pulizia dei cerchi diventa ancora più importante.

Pulire i cerchi in lega: prodotti e materiali

La pulizia fai da te dei cerchi non richiede specifiche attrezzature, quindi è possibile servirsi di oggetti casalinghi o facilmente procurabili. Ecco cosa serve:

  • un tubo da irrigazione;
  • una bacinella o un secchio e una spugna;
  • uno spazzolino e uno scovolino più grande, o un pennello con spazzole non troppo rigide. Se possibile usarne uno allungato per una maggiore comodità;
  • prodotti per il lavaggio;
  • panni in microfibra;
  • lucido per cerchi.

Ora si potrà procedere alla pulizia dei cerchi in lega attraverso i passaggi corretti. Prima di continuare, però, è consigliabile effettuare un lavaggio di tutta l’auto per evitare che lo sporco presente sul mezzo vada poi a depositarsi sui cerchioni dopo averli puliti.

Per una questione di comodità si può optare per togliere la ruota dal veicolo, rendendo l’operazione più agevole. La prima cosa da fare è rimuovere con dell’acqua il grosso dello sporco dai cerchi in lega. Se si ha a disposizione un’idropulitrice questa operazione risulterà molto semplice, altrimenti si potrà procedere tranquillamente anche con un tubo da irrigazione. Il nero dei freni non andrà via solo con l’acqua, ma ci sarà bisogno di altro. Inoltre non bisogna pulire i cerchi quando sono caldi, poiché il detergente si potrebbe asciugare e formare aloni.

Pulire cerchi in lega incrostati

Se i cerchi in lega hanno raccolto molto sporco e sono incrostati di polvere, grasso o smog allora bisognerà procedere con una spazzola non troppo rigida, per evitare di graffiare il lucido della verniciatura, preferibilmente allungata in modo che possa arrivare a pulire anche l’interno. È possibile trovare una grande varietà di prodotti per sgrassare in commercio, molti sono generici e non sono indicati per un tipo di superficie specifica da pulire, ma possono essere utilizzati lo stesso per ottenere un buon risultato, alcuni molto usati sono ad esempio gli sgrassatori per la cucina.

Per avere un maggiore potere sgrassante è consigliabile scegliere prodotti specifici per la pulizia dei cerchi con pH neutro o anche acido, che garantisce risultati più efficaci contro lo sporco. Attenzione però ad evitare di utilizzare un tipo di prodotto con pH acido su altre parti verniciate dell’auto, potrebbero formarsi aloni e macchie. È preferibile, inoltre, utilizzare dei guanti protettivi.

Una volta ottenuto tutto il necessario, si potrà procedere a bagnare il cerchio. Se si è scelto un detergente specifico per cerchi, basterà spruzzarlo sull’area interessata, far agire per qualche momento così che inizi a penetrare nella sporcizia incrostata e poi passare la spazzola (seguire comunque le indicazioni del produttore del prodotto scelto). Altrimenti è possibile diluire del sapone neutro con dell’acqua e spargerlo sui cerchi, sempre grazie all’uso della spazzola. Spazzolino e scovolino potranno aiutare a rimuovere lo sporco nelle aree più difficili da raggiungere, come i raggi e le viti del cerchione, dove la maggior parte dello sporco tende ad accumularsi.

Dopo aver rimosso lo sporco, risciacquare accuratamente per far in modo di evitare che tracce di detergente si depositino e scongiurando così la corrosione. Per avere un risultato migliore eseguire di nuovo l’operazione. Una volta completata la pulizia dei cerchi procedere con l’asciugatura, utilizzando dei teli in microfibra. Per raggiungere le parti più nascoste dei cerchi si può avvolgere un panno di microfibra intorno ad un pennello e procedere così all’asciugatura.

Se si vorrà scegliere un’opzione naturale per la pulizia dei cerchi è opportuno provare l’aceto o il succo di limone. È un’alternativa economica e valida alle soluzioni chimiche aggressive. Basta versare dell’aceto bianco distillato o del succo di limone all’interno di un flacone a spray e applicarlo sulle parti interessate. Grazie agli acidi naturali contenuti in queste sostanze si potrà eliminare facilmente lo sporco più tenace.

Pulire cerchi in lega ossidati con prodotti naturali

I cerchi possono ossidarsi con il passare del tempo, in questo caso si potrà procedere alla pulizia con prodotti naturali. Sarà necessario utilizzare una pasta abrasiva che non sia aggressiva, ma allo stesso tempo efficace. Crearla è molto facile, basta usare bicarbonato di sodio e talco, diluirli con poco aceto fino a che non risulta un composto omogeneo e cremoso, una volta pronto si potrà applicare con dei movimenti rotatori.

Pulire cerchi in lega con benzina

Pulire i cerchi in lega con la benzina o con petrolio bianco è un metodo piuttosto antiquato, ma decisamente efficace. Utilizzando guanti protettivi bisognerà applicarla sui cerchi con uno straccio o un pennello e togliere così lo sporco, una volta finito si deve passare un panno pulito per rimuovere i residui di prodotto, in modo che non si raccolga la polvere sul cerchio appena pulito.

Errori da evitare quando si puliscono i cerchi in lega

Attenzione a non commettere errori apparentemente banali durante la pulizia dei cerchi in lega:

  • non pulire i cerchi in lega strofinando con un pennello o una spugna prima che lo sporco si sia ammorbidito grazie all’uso dell’acqua (si rischierebbe di provocare dei graffi);
  • non utilizzare sgrassatori universali troppo aggressivi, che potrebbero rovinare i cerchi;
  • non effettuare la pulizia dei cerchi su una strada pubblica, dove non è permesso (sanzioni secondo art. 15 CdS).

Decontaminazione dei cerchi in lega

Se si incontrano delle difficoltà nel togliere lo sporco dei freni o il catrame, si può utilizzare l’argilla e procedere in una vera e propria decontaminazione. Bisogna fare attenzione però, perché è un passaggio che richiede manualità. Anche l’argilla, se usata male, può produrre segni sulla superficie.

Con la decontaminazione si possono eliminare dai cerchi tutti i residui organici e chimici che il lavaggio da solo non riesce a togliere. Ecco come procedere:

  • staccare un pezzo di argilla, ammorbidirlo lavorandolo con le mani e dargli una forma piatta;
  • mantenere sempre bagnata l’area su cui si sta lavorando;
  • strofinare con delicatezza la zona esercitando una piccola pressione;
  • in base alla resistenza dei residui si potrebbe avere la necessità di ripetere l’operazione più volte, finché non si raggiunge il risultato desiderato;
  • dopo aver completato l’area sulla quale si stava lavorando, bisognerà pulirla e asciugarla con un panno in microfibra;
  • fare attenzione al pezzo di argilla, se sporco perderà in parte la sua efficacia di assorbire le impurità. Si dovrà lavarlo spesso sotto l’acqua corrente e rimpastarlo per tenerlo pulito, oppure sostituirlo.

Alla fine della decontaminazione è consigliabile risciacquare l’area per eliminare residui di sporco.

Lucidatura dei cerchi in lega

Dopo aver completato le operazioni per pulire i cerchi in lega si potrà procedere alla lucidatura con la cera. Può essere in pasta o liquida o anche spray che è molto pratica. Quest’ultima spesso contiene anche un agente di protezione.

Basterà utilizzare poca cera lucidante, una goccia su un tessuto di microfibra da passare con movimenti circolari e in modo uniforme sui cerchi. All’inizio apparirà una sensibile opacizzazione dell’area. Bisognerà far riposare il prodotto per pochi minuti (in base alle specifiche del prodotto che si sta usando) e poi passare un panno in microfibra per toglierlo e ancora un altro per lucidare. Meno prodotto viene utilizzato e più il risultato finale sarà omogeneo.

Non bisogna eseguire questi passaggi esercitando una pressione troppo forte. Infine è consigliato l’uso di un protettivo come un sigillante, venduti solitamente in formato spray. Basterà spruzzarlo sul cerchione e poi utilizzare un panno pulito per lucidare.

Cere e sigillanti possono essere una buona protezione dall’accumulo di contaminanti naturali e non, o polvere dei freni. Questi però non durano per sempre e vanno applicati nuovamente dopo un po’ di tempo. Un’opzione duratura invece è rappresentata da un trattamento nanotecnologico, che è anche la soluzione più efficace per quanto riguarda la protezione da agenti esterni, ma ha un costo più elevato ed è consigliabile affidarsi a dei professionisti per questa opzione.

La cura e la manutenzione dei cerchi in lega del nostro veicolo è sicuramente essenziale per farlo apparire al meglio e per preservarlo da eventuali danni. Sapere come agire e procedere autonomamente può essere utile e anche conveniente.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Pulizia dei cerchi in lega fai da te: come fare