Come montare un silenziatore della moto

Scopri in che modo si monta il silenziatore della moto, quali sono le tipologie e come sceglierlo

Il silenziatore della moto è uno dei più importanti accessori per tutti i motori a scoppio che vengono usati in ambiti e luoghi in cui vige il rispetto delle normative legate ai rumori e all’inquinamento acustico provocato dai veicoli in circolazione. Il silenziatore della moto è un elemento che fa parte dell’impianto di scarico della due ruote.

Si tratta di una delle parti del veicolo tra quelle più soggette all’usura. C’è un motivo, è anche uno degli elementi che è più esposto ai depositi di ruggine, dei gas di scarico, oltre che agli urti. Il silenziatore deve sempre essere in grado di garantire le migliori performance, nel momento in cui non assicura più prestazioni adeguate, allora deve essere sostituito.

Se hai una motocicletta, allora puoi scegliere tra due differenti opzioni per quanto riguarda la sostituzione:

  • la prima consiste nell’installazione di un silenziatore della moto dello stesso tipo di quello che la due ruote aveva in origine, uscita dalla Casa;
  • la seconda invece è scegliere un silenziatore di sostituzione destinato a quel tipo di veicolo. In questo caso però non dimenticare una cosa importantissima: è assolutamente necessario rispettare l’omologazione dei silenziatori per moto, il rischio altrimenti è quello di prendere una multa molto salata.

Ora vediamo insieme quali tipologie di silenziatori per moto ci sono e quali scegliere in base alle proprie esigenze e al proprio veicolo.

Silenziatore per moto, motori a due o quattro tempi: quali sono le differenze

Il silenziatore della moto è differente a seconda che il motore sia a 2 tempi o a 4 tempi.

Nel primo caso, quindi con motore a due tempi, questo elemento si trova integrato nell’impianto di scarico e influenza in maniera molto significativa le prestazioni della moto, infatti ne determina la velocità di svuotamento. Ci sono i modelli lunghi e con diametro ristretto, che in genere vengono consigliati per le moto che fanno gare di enduro, dove è necessario sfruttare il motore a bassi regimi. Invece i modelli corti e con diametro elevato sono perfetti per le gare di velocità, visto che sfruttano il motore ad alti regimi. Infine ci sono anche modelli di silenziatori che presentano lunghezza e diametro intermedi, che in genere vengono montati per chi corre gare di motocross, in grado di sfruttare il motore a regimi intermedi.

Nei motori a quattro tempi invece i silenziatori diminuiscono in maniera percettibile la rumorosità, il problema è che però incidono in maniera negativa sulle prestazioni. L’uscita dei gas di scarico dai cilindri è limitata, e così impattano sul rendimento ai vari regimi. A seconda delle necessità del motociclista, è possibile scegliere di montare scarichi lunghi e con diametro ridotto nel caso in cui si vogliano favorire i bassi regimi, al contrario servono scarichi corti e dal diametro elevato.

Le varie tipologie di silenziatore per moto: come scegliere?

In realtà il mercato offre dei modelli di silenziatore per moto universali, che riducono il rumore del mezzo grazie a tre differenti tecniche:

  • per assorbimento, grazie all’utilizzo di materiali fonoassorbenti. Non possiamo parlare di un grandioso livello di abbattimento del rumore, ma possiamo dire che le prestazioni vengono privilegiate in questo caso, si verifica infatti una minore diminuzione di potenza. Si tratta di modelli che vengono scelti soprattutto per gare e competizioni;
  • per riflessione, viene inserita una lamina, dotata di fori che producono delle onde sonore che si annullano a vicenda. La riduzione del rumore in questo caso è notevole, soprattutto ai bassi regimi;
  • per risonanza, grazie a tubi forati o chiusi a una sola estremità, in grado di mettere in comunicazione diverse camere per ridurre il suono.

Esiste anche la tecnica mista di abbattimento del suono, che sfrutta almeno due dei sistemi che abbiamo indicato, nello stesso momento.

Moto custom: quali silenziatori scegliere

In commercio ci sono anche dei silenziatori per moto custom, è fondamentale però che siano omologati secondo la propria moto. Il modello deve essere scelto con cura, è importante infatti che migliori le prestazioni della moto ma soprattutto che rispetti le normative del Codice della Strada.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Come montare un silenziatore della moto