Come guidare con il cambio manuale

Guidare una macchina con cambio manuale necessita di esercizio nell'utilizzo dei pedali freno-frizione, nel memorizzare l'innesto delle marce e sentire il motore

Guidare una macchina con il cambio manuale è molto semplice, bisogna solo prendere dimestichezza con il veicolo, imparare ad alternare acceleratore e frizione durante l’innesto della marcia, e sentire il suono prodotto dal motore che permette di capire quando bisogna innestare una marcia superiore o una inferiore. Con il tempo si acquisisce una sicurezza tale da permettere una guida fluida e sicura.

Il mercato automobilistico è uno dei tanti settori che mette a disposizione una vastità di prodotti, con differenti caratteristiche, allo scopo di soddisfare le esigenze dei clienti. Ecco che è possibile trovare veicoli dotati di cambio automatico, manuale e misto. In questo articolo andremo a capire il funzionamento delle auto con cambio manuale. Per capire come guidare una macchina con il cambio manuale bisogna prima sapere come avviene l’innesto della marcia. Osservando i giri del motore (la lancetta sul tachimetro) e avvertendo un rumore acuto, si deve cambiare la marcia a quella superiore.

Quando i giri sul tachimetro sono bassi e si avverte un suono come se l’auto si stesse per spegnere, si deve scalare la marcia a una inferiore. Questo cambio si attua premendo il pedale della frizione e contemporaneamente lasciando quello dell’acceleratore, s’innesta la marcia spostando la leva del cambio, lentamente si lascia andare la frizione e contemporaneamente si preme (sempre lentamente) quello dell’acceleratore. L’alternanza di freno e frizione è un’azione la cui fluidità si acquisisce nel tempo e con un certo esercizio, rendendo così la guida più sciolta e sicura. Innestando la giusta marcia si ha, oltre alla fluidità, un notevole risparmio di carburante e si evita la rottura di alcuni pezzi dell’auto come ad esempio il motore e la frizione.

La prima marcia si utilizza per fare manovra, parcheggiare, durante le salite ripide e quando si deve ripartire. In presenza di traffico intenso, curve a gomito, incroci, stop e su strade pericolose, si devono usare marce basse. Su autostrade o comunque carreggiate che lo permettono, si possono usare marce alte, evitando sforzi del motore, un risparmio di carburante e una guida più scorrevole (rispettare sempre i limiti di velocità). Quando si è fermi al semaforo invece, è conveniente mettere l’auto in folle, evitando così danni alla frizione e al freno.

MOTORI Come guidare con il cambio manuale