Come capire l’anno di immatricolazione dalla targa

Scopri cosa fare per verificare, tramite la targa, qual è l'anno di immatricolazione della tua auto

Forse non tutti ne sono a conoscenza, ma è possibile ricavare l’anno di immatricolazione di un veicolo dalla sua targa. È un’operazione molto semplice e alla portata di tutti, non servono grandi competenze e abilità, ma bisogna solo sapere dove e come andare ad effettuare la propria ricerca.

Può capitare di ereditare una ‘vecchia’ auto da un parente oppure di voler fare una valutazione di un veicolo, per il quale viene richiesta l’età. In questi casi, ma anche in altre situazioni, può essere molto utile risalire alla data di immatricolazione attraverso il semplice numero di targa, solo sette caratteri alfanumerici che possono svelare molti dettagli specifici su qualsiasi tipo di veicolo.

Quali informazioni ci dà la targa dell’auto

La cosa fondamentale da sapere è che il numero di targa in effetti altro non è che il numero di immatricolazione di un mezzo. La targa viene rilasciata proprio nel momento in cui si effettua la prima registrazione dell’auto al PRA. Si tratta di quella che possiamo definire come la carta d’identità della macchina, è il documento che serve a identificare il veicolo (come fa anche il numero di telaio).

Il Codice della Strada, all’articolo 100, descrive ogni requisito, standard e parametro di idoneità di una targa, che rappresenta l’unica fonte preziosissima di informazioni sul mezzo. Quali dati possiamo ricavare dal numero di targa? Ovviamente serve fare approfondite ma semplici ricerche, ma è possibile riuscire a risalire a:

  • nome del proprietario del veicolo;
  • dettagli tecnici dell’auto;
  • data dell’ultima revisione effettuata;
  • bollo auto e scadenza;
  • anni di immatricolazione;
  • eventuali fermi amministrativi e/o ipoteche.

Quando serve risalire all’anno di immatricolazione di un veicolo

Si possono presentare alcune situazioni specifiche per le quali è indispensabile risalire all’anno di immatricolazione di un’auto, e lo si può fare attraverso il numero di targa. Può servire quando:

  • si ha una vettura, senza conoscerne la categoria ambientale. Scoprendo l’anno di immatricolazione è possibile anche capire a quale classe (Euro 3, 4, 5) appartiene;
  • si eredita una vettura ma si teme che possa essere radiata dal PRA perché d’epoca;
  • si ha intenzione di vendere la propria auto usata;
  • si vuole comprare una vettura di seconda mano, ma non si sa con precisione (o non ci si fida del venditore) quando è stata realmente immatricolata.

Cosa fare per ottenere l’anno di immatricolazione del veicolo dalla targa

Arriviamo al dunque e scopriamo come è possibile risalire all’anno di immatricolazione dell’auto. Il modo più semplice e diretto per poter ottenere questa informazione è chiedere una visura PRA per targa. Cosa significa? Si può fare richiesta di consultazione del Pubblico Registro Automobilistico, ottenendo così un estratto che indica tutte le informazioni sull’auto in oggetto, tra cui anche la data di immatricolazione e il nome del proprietario (che può essere utile in molte occasioni, tra cui soprattutto il caso di incidente stradale). La visura al PRA non è gratuita ma ha un costo, sia se la richiesta viene fatta online, sia che ci si rechi in un’agenzia privata oppure in uno degli Uffici Territoriali dell’ACI (6 euro).

Anno di immatricolazione dalla targa: come saperlo gratuitamente

Oltre alla visura richiesta al PRA, è possibile riuscire a risalire alla data di immatricolazione dell’auto anche in altri modi e senza spendere soldi. Una cosa semplicissima da fare (ma non sempre possibile) è controllare la targa da vicino: da parte ai caratteri alfanumerici in genere ci sono due bande blu; quella a sinistra raffigura le stelle dell’Unione Europea e la sigla del Paese (I per Italia), sulla striscia a destra dovrebbero esserci gli estremi di un anno (quello di immatricolazione).

Come verificare l’anno di immatricolazione di un veicolo online

Ultimo metodo, altrettanto semplice, per scoprire la data di immatricolazione dell’auto dalla targa è utilizzare il web. Un canale facile da consultare, efficace e molto comodo. Basta avere uno smartphone, un pc o un altro device e una connessione internet funzionante per poter accedere gratuitamente ai siti dell’Agenzia delle Entrate e dell’ Automobile Club d’Italia (ACI). Sono enti attraverso i quali è possibile richiedere tutte le informazioni che riguardano il pagamento del bollo auto, che quindi sono in grado di fornire agli utenti anche differenti altri dati correlati, tra cui anche la data di immatricolazione.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Come capire l’anno di immatricolazione dalla targa