Caricabatteria e mantenitori di carica per auto: la guida all’acquisto

Esistono differenti strumenti utili per ricaricare la batteria o far ripartire l'auto con la batteria scarica

Caricabatteria, avviatori e mantenitori di carica sono tra gli accessori auto indispensabili, che tutti dovremmo avere nella dotazione di attrezzi in garage. Consentono infatti di allungare la vita della batteria del nostro veicolo; facciamo una grande raccomandazione: è importante sapere come caricare la batteria nel modo corretto e quale strumento scegliere. Vediamo insieme alcuni consigli utili.

Come scegliere il caricabatteria per auto

La scelta del caricabatterie per auto può anche non essere sempre facile, soprattutto per chi non se ne intende molto e quindi non è un gran esperto di auto, motori e accessori. Oltretutto, in commercio le proposte sono davvero tante, ci sono molti modelli di altrettanti marchi e prezzi differenti. Per questo la scelta può essere impegnativa se non si conoscono le caratteristiche di base da considerare per un caricabatterie per auto.

Cosa valutare:

  • la potenza della batteria dell’auto, il caricabatterie deve poter supportare la ricarica;
  • la tempistica di ricarica, più la batteria è grande e più tempo impiega a ricaricarsi;
  • l’ingombro del caricabatterie per auto, a seconda delle tue esigenze.

Il nostro consiglio per scegliere il prodotto migliore? Innanzitutto affidarsi a marchi conosciuti, senza improvvisare e senza voler risparmiare a tutti i costi, e noti per l’affidabilità e la qualità dei prodotti. Controllate anche il rapporto qualità/prezzo.

Il caricabatteria serve per poter rimettere in sesto la batteria dell’auto scarica. Solitamente ha dimensioni compatte e un piccolo quadrante dove si legge la carica della batteria tramite dei segnali luminosi. Per funzionare deve essere collegato a una presa di corrente, il collegamento alla batteria avviene tramite le classiche pinze o i cavetti.

Avviatori Booster

L’avviatore si usa invece per far ripartire l’auto in panne, anche con la batteria completamente scarica. Funziona proprio come un normale caricabatterie, collegando i cavi e accendendo il motore; è molto utile da tenere sempre in macchina. Il Booster può far ripartire il mezzo, che dovrà comunque essere portato in un’officina specializzata per la sostituzione della batteria. Non deve essere collegato alla presa di corrente e quindi è comodissimo da usare ovunque.

Il più venduto su Amazon è anche uno dei più economici. Stiamo parlando del booster d’emergenza BR300 di BuTure. Piccolo e potente, entra perfettamente nel cruscotto e nella borsa del notebook, è facile da trasportare.

Se invece siamo più orientati verso un avviatore semi-professionale, non possiamo lasciarci sfuggire MAXTOOLS JS500. Si tratta di un avviatore di 2200A che presenta alcune funzionalità aggiuntive molto interessanti, come la torcia LED e la porta USB, ideale per ricaricare cellulari e tablet.

Mantenitori di carica

Se non usate l’auto per molto tempo, allora è possibile che la batteria si scarica. Per evitarlo, potete usare un mantenitore di carica, oggetto che dovrebbe essere tenuto sempre nel proprio garage, in grado di controllare lo stato della batteria della macchina, per dare la possibilità di intervenire preventivamente nel caso sia scarica.

Il numero 1 su Amazon è il Black+Decker BDV090. Questo mantenitore di carica dotato di display LED è l’ideale per batterie di 6 V o 12 V.

La soluzione perfetta per batterie più potenti (12V o 24V) è invece il mantenitore di carica InThoor, dotato di multipla protezione di sicurezza e smart screen LCD.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Caricabatteria e mantenitori di carica per auto: la guida all’ac...