Bollo auto: tutto quello che c’è da sapere

Sapere di preciso cosa è il bollo auto e come procedere per la sua regolarizzazione è importante per evitare sanzioni

Tra le svariate spese che chi possiede un veicolo deve affrontare si colloca anche quella relativa al bollo auto. Ma cosa è il bollo auto? Contrariamente al pensiero comune, il bollo auto non è una tassa sulla circolazione del veicolo ma è una tassa sulla proprietà dello stesso. Questo significa che è un’imposta dovuta anche se il mezzo è fermo e che sono pochissime le eccezioni per le quali si può essere esentati dal pagamento. Sono esenti le auto elettriche, quelle per disabili e quelle particolarmente vecchie (con distinzioni particolari).

Sull’esenzione dal pagamento del bollo per le cosiddette auto storiche si è fatto ultimamente un gran parlare dato che recenti normative hanno ridisegnato questo privilegio. Le uniche automobili riconosciute con la qualità di “auto storiche” e quindi esentate dal pagamento saranno quelle con più di 30 anni e comprese in un’apposita tabella che, per chiarezza, è stata pubblicata dall’ACI ed è disponibile per la consultazione sul sito ufficiale ACI. Le auto, invece, con un’età compresa tra 20 e 30 anni dovranno pagare regolarmente il bollo. Il bollo è poi ridotto per le auto alimentate interamente a gas.

Ma come conoscere l’importo da pagare e procedere al pagamento del bollo? L’importo totale dipende dalla potenza del veicolo interessato e dalla Regione italiana in cui si risiede. Può essere tranquillamente controllato dal sito dell’ Agenzia delle Entrate ,all’interno della relativa voce di menù (Calcolo bollo in base alla targa). Per procedere è sufficiente inserire la targa del veicolo e la tipologia cliccando poi su “Calcola importo“. Il pagamento può avvenire attraverso diversi canali, ovvero all’ACI, alla posta, presso i tabaccai convenzionati con Lottomatica e ITB, presso gli sportelli bancomat. Al pagamento sono applicate sempre delle commissioni, diverse però da Regione a Regione.

Cosa succede se non si paga il bollo auto? Il mancato pagamento costituisce un illecito e pertanto è punito con una sanzione. Questa è più lieve se il pagamento avviene in ritardo ma entro certi limiti. In particolare, entro 2 settimane si paga lo 0,2% in più per ogni giorno di ritarsi, entro 1 mese il 3% in più, entro 1 anno il 3,75% in più (sempre al giorno). Oltre un anno di ritardo significa una maggiorazione del 30% più interessi. Il bollo auto si prescrive in 3 anni e gli unici casi in cui non si deve pagare sono la vendita, il furto o la demolizione del mezzo interessato.

Immagini: Depositphotos

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Bollo auto: tutto quello che c’è da sapere