Dopo quanti anni le auto storiche non pagano il bollo

Le agevolazioni sul pagamento del bollo delle auto storiche, quanto si paga e quando si è esentati

Le auto storiche godono di particolari agevolazioni in termini di bollo. I veicoli che hanno tra i 20 e i 29 anni possono usufruire di esenzioni o riduzioni della tassa automobilistica, mentre sono esentati dal pagamento del bollo tutti coloro che possiedono delle auto storiche ultratrentennali. Ma vediamo nel dettaglio dopo quanti anni le auto storiche non pagano il bollo.

Auto storiche bollo: le agevolazioni

Le auto storiche che hanno tra i 20 e i 29 anni non godono dell’esenzione dal bollo, tuttavia i proprietari, grazie alla Legge di Bilancio 2019, hanno ottenuto una riduzione sulla tassa di possesso. Ci sono però delle limitazioni: le auto storiche con età compresa tra i 20 e i 29 anni in possesso del certificato di rilevanza storica (CRS), pagano il 50% della tassa automobilistica. I veicoli con più di 20 anni che non hanno il CRS, ma in possesso dell’attestazione storica ASI o FMI, pagano la tassa automobilistica con una riduzione del 10%.

Bollo auto d’epoca

Le auto d’epoca sono esenti dal pagamento del bollo. Le auto d’epoca devono avere alcune caratteristiche, in primis non essere più adatte alla circolazione su strada, se non in occasioni particolari, come manifestazioni o eventi. Inoltre, devono essere inscritte in uno specifico elenco del Ministero dei Trasporti e cancellate dal PRA, il Pubblico Registro Automobilistico. Le auto d’epoca possono essere considerate a tutti gli effetti delle auto da collezione. Le auto storiche, invece, sono quelle vetture ancora iscritte al Pubblico Registro Automobilistico e che circolano su strada, anche se è stato loro riconosciuto un valore storico.

Esenzione bollo auto storiche

Le auto storiche possono usufruire dell’esenzione dal bollo se hanno più di 30 anni. L’esenzione viene applicata in modo automatico, indipendentemente dall’eventuale iscrizione al registro storico. Sono tenuti, invece, a pagare il bollo i proprietari di veicoli con più di 30 anni solo se il mezzo circola, anche se devono versare una cifra irrisoria. L’importo viene stabilito dai singoli regolamenti regionali. Inoltre, per essere esenti dal pagamento del bollo, le auto storiche non devono essere adibite a uso professionale né tanto meno devono essere utilizzate nell’esercizio di attività di impresa, arti o professioni.

Bollo auto storiche

Vediamo come cambia regione per regione il bollo delle auto storiche con più di 30 anni che circolano:

  • Abruzzo: 31,24 euro
  • Basilicata: 25,82 euro
  • Provincia autonoma di Bolzano: 25,82 euro
  • Calabria: 30,00 euro
  • Campania: 31,24 euro
  • Emilia Romagna: 25,82 euro
  • Friuli Venezia Giulia: 25,82 euro
  • Lazio: 28,40euro
  • Liguria: 28,40 euro
  • Lombardia: 30,00 euro
  • Marche: 27,88 euro
  • Molise: 28,00 euro
  • Piemonte: 30,00 euro
  • Puglia: 30,00 euro
  • Sardegna: 25,82 euro
  • Sicilia: 25,82 euro
  • Toscana: 29,82 euro
  • Provincia autonoma di Trento: 25,82 euro
  • Umbria: 25,82 euro
  • Valle d’Aosta: 25,82 euro
  • Veneto: 28,40 euro

Bollo auto storiche ultime notizie

Le ultime notizie sul bollo delle auto storiche riguardano il fatto che anche per il 2021 restano le agevolazioni previste per i veicoli ultraventennali. La novità più importante però riguarda le targhe originali. La Legge di Bilancio 2021, infatti, ha introdotto la possibilità di apporre le targhe originali alle auto storiche. Le targhe originali possono essere richieste alla Motorizzazione civile per le auto di interesse storico e collezionistico. Possono ottenere le targhe originali anche quei veicoli già iscritti al PRA poi cancellati d’ufficio o per richiesta del vecchio proprietario.

Un’informazione che può essere utile ai proprietari di auto storiche che risiedono in Piemonte: da quest’anno le auto storiche che hanno tra i 20 e i 40 anni sono escluse dai provvedimenti di limitazione al traffico nei festivi e prefestivi. Queste vetture addirittura possono circolare sempre se hanno più di 40 anni.

Dopo quanti anni non si paga il bollo

Dunque, dopo quanti anni non si paga il bollo? In conclusione, possiamo dire che non ci sono sostanziali novità nel 2021 per quanto riguarda le esenzioni o le riduzioni per i veicoli che hanno tra i 20 e i 29 anni. Anche per il 2021, poi, non si paga il bollo quando le auto storiche hanno almeno 30 anni.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Dopo quanti anni le auto storiche non pagano il bollo