Auto per neopantentati al termine della scuola

Il primo anno dal conseguimento della patente B consente di guidare auto sotto una certa potenza.

I neopatentati, entro i 12 mesi successivi la data di conseguimento della patente B, non possono condurre veicoli che superano una determinata potenza.

In riferimento alla tara, si parla di 55 kW/t, in particolare non devono superare i 70 kW cioè 95 Cv di potenza. Ovviamente la cosa non piace ai giovani che spesso, in questo modo, non possono guidare l’auto di famiglia. Paradossalmente, magari, si tratta della stessa vettura che guidavano con il foglio rosa, che non prevede nessun limite di potenza, prevedendo sempre l’accompagnamento da parte di un conducente esperto.

È utile quindi aiutare i giovani neopatentati a capire quali tipologie e modelli di auto possono guidare da subito, anche durante il primo anno in cui hanno la patente B. Per fare questo abbiamo raccolto tutte le vetture presenti sul mercato ad essi consentite. Si tratta di veicoli dotati di qualsiasi tipo di alimentazione, dalle tradizionali a benzina fino anche alle elettriche di ultima generazione, le diesel, le ibride e anche quelle a metano o gpl. Consentite anche diverse tipologie di carrozzeria, come le citycar, le utilitarie, ma anche Suv, berline, monovolume e wagon.

Se invece un genitore, parente o amico di un neofita vuole sapere se l’auto in proprio possesso, che magari non trova più a listino, può essere guidata dal giovane in questione, allora dovrà guardare la Carta di Circolazione. Alla voce P.2 e nelle indicazioni supplementari a pagina 3, si trovano la potenza massima e la potenza specifica, sempre che l’immatricolazione dell’auto sia stata fatta dopo il 4 ottobre 2007. Se invece è avvenuta prima, la tara della vettura si trova nelle Carte di Circolazione modello MC804 e MC804 MEC, in uso tra il 1994 e il 1999. In tal caso è necessario dividere la potenza massima, che è espressa in kW, per il valore della tara che è indicato in tonnellate. Il risultato finale deve essere arrotondato fino al terzo decimale per ottenere il valore della potenza specifica. Se invece si tratta di un altro caso non contemplato, allora è possibile digitare il numero di targa sul Portale dell’Automobilista.

Nell’elenco completo e aggiornato al 2018, tra tutti i modelli guidabili da chi ha la patente da meno di un anno, possiamo citare l’Alfa Romeo Mito 1.3 e 1.3 JTDm, le Audi A1 1.0 82 Cv, A1 SPB 1.0 82 Cv, A1 SPB 1.4 TDI, le Citroen C1 Vti, C3 PureTech, C3 BlueHDi, C4 Cactus PureTech, le Dacia Sandero 1.0 e 1.5 dCi, molti modelli di Fiat Punto, 500, 500L, Tipo, Qubo, Ford Ka e Fiesta, Hyundai i10 e i20 Coupé, Jeep Renegade 1.6 Mjt 95 CV,Kia Picanto 1.0 e Venga 1.4, Lancia Ypsilon, Mazda2, Mini One 75 Cv, Nissan Micra, Opel Corsa e Corsa Coupé, Reanult Clio e Clio Sporter, Volkswagen Up!, Polo e Golf.

MOTORI Auto per neopantentati al termine della scuola