Auto elettriche, limiti e regole per i neopatentati

Le vetture a zero emissioni si stanno diffondendo, quali possono guidare i giovani appena prendono la patente

Sappiamo le regole a cui sono assoggettati i neopatentati per quanto riguarda le auto normali, con motore a combustione.

Quello che invece forse non tutti sanno è che esistono delle regole differenti per quanto riguarda la guida delle auto elettriche. Oggi questa tipologia di vetture a batteria infatti si sta diffondendo, complici le nuove norme per la salvaguardia dell’ambiente e i limiti alla circolazione delle auto classiche, o ancora i bonus sull’acquisto di vetture elettriche e anche l’interesse delle persone nell’acquistare vetture che hanno consumi ridotti e emissioni zero.

La prima cosa da dire è che le auto elettriche sono soggette alle stesse normative che regolano tutte le altre tipologie di vetture a motore, diesel o benzina. Se un automobilista ha appena preso la patente o non è passato ancora nemmeno un anno, allora non può guidare per legge una vettura il cui rapporto tra la potenza e il peso è superiore a 55 kW per tonnellata. Lo stesso vale per tutte quelle macchine che hanno una potenza massima superiore a 70 kW o 95 CV, la normativa delle auto con motore endotermico vale quindi anche per le macchine a zero emissioni.

C’è una considerazione da fare, che forse non tutti sanno. Per le auto elettriche il valore di potenza omologato a libretto e quindi indicato anche sulla carta di circolazione non è quello del motore elettrico (come avviene per le auto classiche) ma è quella considerata “la potenza massima nei trenta minuti”, ovvero quella che il motore è in grado di esprimere e mantenere per almeno trenta minuti e che dipende anche dalla tipologia di pacco batteria adottato. Infatti ad esempio una supercar come la Tesla Model S, vettura che, sommando la potenza dei due motori elettrici, ha 568 kW, indica sulla carta di circolazione appena 135 kW.

Fatta questa considerazione quindi possiamo dire che il valore di potenza da guardare per i neopatentati è quello dichiarato a libretto, quindi possono guidare auto elettriche che hanno una potenza totale (dichiarata dal costruttore) molto più elevata. Possiamo anche aggiungere il fatto che le auto a zero emissioni spesso sono molto più pesanti, a causa del pacco batterie o del motore elettrico stesso, quindi un neopatentato può scegliere anche un’auto differente dalle solite piccole citycar, che per le motorizzazioni endotermiche invece sono praticamente le uniche possibili da prendere in considerazione appena presa la patente.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Auto elettriche, limiti e regole per i neopatentati