Auto elettriche: il 50% degli italiani le comprerebbe

Un italiano su due comprerebbe un'auto elettrica al momento del cambio di vettura: ecco la ricerca

L’auto elettrica piace: a dirlo sono i dati di una ricerca condotta da Quintegia e presentata in occasione dell’Automotive Dealer Day.

L’azienda ha tracciato il futuro delle auto elettriche in Italia, mostrando che un nostro connazionale su due sarebbe intenzionato all’acquisto di un’auto elettrica al momento del cambio della propria vettura. Dati importanti soprattutto se si pensa che al momento quelle in circolo rappresentano solo l’1 per cento del totale.

E il forum di Verona è stata l’occasione per presentare la ricerca che ci fa dare uno sguardo al futuro della mobilità in Italia.

Diversi i dati interessanti emersi, prendendo come campione 1366 potenziali acquirenti in un range d’età molto vasto, che va dai 25 ai 65 anni. Il 37 per cento delle persone intervistate ha affermato che non prende in considerazione un’auto a gasolio, l’8 per cento invece dichiara che non passerebbe all’elettrico. Che invece piace al 50 per cento delle persone intervistate. Lo supera solamente l’auto ibrida che interessa al 61 per cento del campione, mentre al terzo posto troviamo il GPL con il 43 per cento delle preferenze.

Ma perché piace l’auto elettrica? Tra le motivazioni più gettonate indubbiamente quella green: infatti più del 50 per cento considera rilevante il tema ecologico. Il 47 per cento riconosce anche gli aspetti legati al vantaggio economico: in particolare il risparmio sul bollo. Non manca chi apprezza il fatto di avere un’auto del futuro (il 44 per cento del campione intervistato) o chi pensa alla maggiore libertà nella grandi città dove potrebbero accedere alle zone a traffico limitato (il 32 per cento).

Ma come in tutte le cose, non mancano le considerazioni negative, legate in particolare alla difficoltà nel reperimento di alcuni elementi essenziali per l’uso di auto elettriche. Come la mancanza di colonnine di ricarica che è stata segnalata dal 51 per cento degli intervistati. Non manca chi ha evidenziato il prezzo elevato (il 48 per cento) e un’autonomia chilometrica ridotta (41 per cento).

Elettrica, ibrida e Gpl piacciono, ma stentano ancora a decollare sul suolo nazionale: infatti dai dati di Unrae (Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri) sembra che nel primo quadrimestre del 2018 le auto immatricolate, appartenenti a questo segmento di mercato, ammontino solamente al 10 per cento.

MOTORI Auto elettriche: il 50% degli italiani le comprerebbe