Come funziona la polizza moto sospendibile

Scopri cos'è l'assicurazione moto sospendibile, come sceglierla e quali sono le sue funzionalità

La soluzione ideale per molti motociclisti che non usano la loro moto tutto l’anno è l’assicurazione sospendibile, perfetta per chi usa la sua due ruote solo nel periodo estivo. In genere infatti la moto viene lasciata ‘a riposo’ durante tutto il periodo invernale, quando il clima è più freddo. Vediamo che cos’è l’assicurazione moto sospendibile, come attivarla, quando e a chi conviene.

Assicurazione moto sospendibile: come fare la scelta

Parliamo di una polizza particolare, che è nata proprio per tutti coloro che non usano la loro moto per un determinato periodo di tempo. Consente infatti di interrompere temporaneamente la validità della polizza nel tempo in cui la due ruote stessa non si utilizza. Si tratta di un’opzione versatile, che può essere molto utile e che presenta una serie di ottimi vantaggi per i clienti.

L’assicurato che opta per questa particolare polizza sospendibile può quindi decidere di mettere in pausa la sua assicurazione per un periodo di tempo preciso che decide insieme alla compagnia. Attenzione: questo significa che in quel lasso di tempo ovviamente la moto non ha nessuna copertura assicurativa e quindi è assolutamente vietato sostare in strade pubbliche e ovviamente circolare.

Il proprietario della moto, nel periodo di sospensione, deve custodire la moto in garage, in un box privato o posto auto proprio, senza muoverla, per non rischiare di prendere una multa anche molto salata. Quando la polizza viene sospesa, la data di scadenza viene prorogata per un periodo di tempo che equivale a quello in cui l’assicurazione stessa rimane in pausa.

In genere la polizza sospendibile ha una durata minima e una durata massima del periodo di sospensione, questi elementi cambiano in base alla compagnia e alla tipologia di contratto. In genere si parla di una sospensione minima di un mese solare e massima di un anno.

I vantaggi dell’assicurazione moto sospendibile

Parliamo di polizze particolari perfette per una specifica categoria di motociclisti. Il grande vantaggio dell’assicurazione moto sospendibile è che l’assicurato che non utilizza per un periodo di tempo ben preciso il proprio veicolo può evitare di pagare un premio assicurativo per una moto che di fatto non circola.

Le compagnie assicurative online spesso danno al cliente la possibilità di sospendere e riattivare la polizza moto molto velocemente, senza dover aspettare i tempi e i tecnicismi tipici delle normali compagnie. Anche i costi spesso sono inferiori, ma chiaramente è tutto da verificare, il nostro consiglio è sempre quello di chiedere preventivi e informazioni sia online che ad assicurazioni tradizionali, per scoprire quelli che sono i reali vantaggi.

In questo modo è possibile procedere con l’attivazione della polizza moto più conveniente a seconda delle proprie esigenze. Attenzione: la sospensione dell’assicurazione moto non obbliga a sospendere temporaneamente anche tutte le varie ed eventuali polizze accessorie che l’assicurato ha attivato per una copertura completa della propria moto. Alcune compagnie infatti consentono di lasciare attive garanzie accessorie come la furto e incendio, anche durante i periodi di sospensione della Rc Moto.

Cosa comporta questo? La moto in questione chiaramente non è assicurata e quindi non può circolare o essere parcheggiata in aree pubbliche durante il periodo scelto di sospensione, perché non ha una copertura assicurativa, però continua a essere assicurata contro i furti che possono purtroppo avvenire anche nel proprio deposito privato, scelto per custodire la moto. Questo in realtà è un grande vantaggio per il motociclista che non usa la moto d’inverno, ma che continua ad avere la copertura su determinati rischi che il mezzo corre ugualmente, anche senza viaggiare su strada.

Come si riattiva l’assicurazione moto sospendibile?

La riattivazione di questa particolare polizza può prevedere dei costi precisi, che ogni compagnia assicurativa può scegliere e sottoporre al cliente nel momento della stipula del contratto. In genere, a partire dalla seconda riattivazione, i costi tendono ad aumentare. È per questo che se un soggetto pensa di sospendere e riattivare più volte l’assicurazione nell’anno, allora deve considerare chiaramente questa spesa, se davvero conviene, piuttosto che tenere attiva l’assicurazione tutto l’anno, senza sospensioni, con una normale Rc Moto.

Oppure, chi deve sospendere più volte la copertura per la sua moto, potrebbe scegliere l’assicurazione temporanea, una soluzione che consente di attivare un contratto assicurativo più breve, trimestrale o semestrale, risparmiando sul costo totale della polizza, sicuramente più basso rispetto a quelli delle polizze tradizionali annuali.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Come funziona la polizza moto sospendibile