Cos’è e a cosa serve l’antenna per auto

Scopri le caratteristiche dell'antenna per auto, le tipologie in commercio e come sceglierla.

L’antenna dell’auto è un dispositivo semplicissimo ma indispensabile, con il quale ascoltare i programmi radiofonici mentre si guida. Rispetto ai primi modelli oggi questi strumenti sono meno invasivi esteticamente, con diverse opzioni tra cui scegliere a seconda delle proprie esigenze. Inoltre, per sintonizzarsi sulle nuove radio digitali è fondamentale verificare la compatibilità della propria antenna, altrimenti non resta che comprare un nuovo prodotto, oppure cambiare tutto l’impianto dell’autoradio. Vediamo quali sono le caratteristiche dell’antenna radio per auto, le principali tipologie disponibili e come si monta.

Che cos’è l’antenna per auto

L’antenna dell’auto è un dispositivo indispensabile per la ricezione del segnale radio, attraverso il quale sintonizzarsi sulle stazioni dei programmi radiofonici. I primi modelli apparvero circa 90 anni fa, ed erano disponibili appena su alcune vetture di lusso dell’epoca. Nei decenni seguenti l’antenna dell’autoradio divenne sempre più popolare, raggiungendo una diffusione elevata grazie al boom del settore automobilistico nel secondo Dopoguerra.

I primi strumenti, però, erano molto ingombranti e piuttosto antiestetici, per questo motivo a partire dagli anni ’70 l’antenna radio dell’auto venne progressivamente rimpicciolita e, in alcuni casi, integrata nella struttura del veicolo per nasconderla alla vista. Nelle auto più recenti la parte visibile all’esterno del dispositivo è veramente piccola, per non compromettere il design della vettura mantenendo comunque una ricezione del segnale di buona qualità.

Negli ultimi anni l’innovazione tecnologica ha introdotto un cambiamento importante, con il passaggio dalle trasmissioni radio analogiche FM e AM convenzionali a quelle satellitari e digitali. Il funzionamento della radio DAB+, lo standard moderno per le trasmissioni radiofoniche digitali, è simile a quello precedente, ovviamente con alcune differenze sostanziali e diversi vantaggi. La radio DAB+, infatti, richiede sempre un ricevitore installato nel veicolo, tuttavia offre una qualità superiore, la ricerca automatica delle stazioni e la possibilità di riprodurre anche contenuti multimediali.

Le principali tipologie di antenna per auto

In commercio si possono trovare diversi tipi di antenna radio per auto, prodotti più o meno sofisticati con prezzi in genere abbastanza accessibili. La differenza principale tra i vari dispositivi è il design, infatti i vari elementi proposti dispongono di forme e dimensioni specifiche in grado di adattarsi a diverse preferenze e modelli di veicoli. Alcuni strumenti offrono anche delle funzionalità particolari, un aspetto da valutare con attenzione se si desidera acquistare un’antenna più evoluta.

Antenna dell’auto amplificata

Tra i modelli più diffusi e apprezzati c’è senza dubbio l’antenna dell’auto amplificata, un dispositivo semplice da usare e affidabile, caratterizzato da un ottimo rapporto qualità-prezzo. Questo tipo di antenna dell’autoradio è piuttosto potente ed efficiente, inoltre è davvero versatile in quanto si può posizionare in diversi punti del veicolo. Ad esempio, chi preferisce un’antenna radio da tetto può scegliere i prodotti con design a pinna installabili sul tettuccio, altrimenti esistono anche modelli con montaggio sul vetro o sulla carrozzeria, entrambi da collegare all’autoradio per ricevere l’alimentazione elettrica.

Antenna autoradio interna

Gli automobilisti che non vogliono rovinare il design esterno dell’auto, installando il dispositivo di ricezione sul tettuccio o sul vetro, possono optare per un’antenna radio interna. Si tratta dei prodotti più economici disponibili sul mercato, spesso venduti come modelli universali perché sono compatibili non solo con le auto, ma si possono usare anche su barche, camper e altri veicoli. Di solito, questa antenna presenta una base adesiva per posizionarla sulla console o sul cruscotto, oppure dispone di un apposito adattatore per installarla a incastro.

Antenna per auto corta

L’antenna per auto tradizionale presenta una lunghezza intorno a 60 cm, una misura considerevole che in alcuni casi può risultare poco gradevole dal punto di vista estetico. Per questo motivo, molti automobilisti preferiscono spesso l’antenna per auto corta, un modello più compatto e comodo con una lunghezza di circa 15-25 cm. In questo caso bisogna prestare attenzione al tipo di prodotto, in quanto per garantire una buona copertura è essenziale scegliere un dispositivo di alta qualità, altrimenti si rischia una perdita di prestazioni nella capacità di ricezione e nella stabilità del segnale radio.

Antenna dell’auto motorizzata

Una soluzione molto in voga negli anni passati era l’antenna motorizzata telescopica per l’autoradio dell’auto, un dispositivo dotato di un piccolo sistema integrato azionabile con un pulsate per comandare l’antenna. Non essendo di solito amplificata presenta una lunghezza significativa, in genere superiore ai 60-70 cm, in questo modo è in grado di migliorare la qualità di ricezione. Il piccolo motorino permette di regolare la posizione dell’antenna, per adattarla al tipo di frequenze che si vogliono captare, a seconda della varie stazioni radio e della propria posizione geografica.

Antenna dell’auto personalizzata

Negli ultimi anni tra i modelli più richiesti si sono affermate le antenne radio personalizzate per l’auto, prodotti particolari realizzati appositamente per chi vuole un look ricercato e accattivante per il proprio veicolo. Presso i negozi e gli store online specializzati si possono trovare tantissime opzioni diverse, con modelli amplificati e non, lunghi e corti, proposti in diversi materiali come l’acciaio, la fibra e la gomma. La peculiarità di queste antenne è la possibilità di comprare un prodotto specifico per la propria vettura, dando un tocco originale all’estetica dell’auto.

Come scegliere l’antenna per l’auto giusta

Scegliere l’antenna dell’autoradio non è semplicissimo, soprattutto a causa dei tanti modelli disponibili in commercio. Innanzitutto è necessario stabilire quale tipologia di antenna comprare, con la possibilità di optare per prodotti corti, amplificati, motorizzati, a pinna, universali o personalizzati, con montaggio esterno o interno. La soluzione più agevole è acquistare un’antenna radio simile a quella da sostituire, per facilitare l’operazione di montaggio, altrimenti potrebbero essere necessari dei lavori in più nell’installazione.

Tra gli aspetti da valutare ci sono una serie di caratteristiche e funzionalità, tra cui il supporto per la radio DAB+ per ricevere i nuovi canali radio digitali, la qualità del materiale dell’asta e il tipo di attacco, tuttavia molti dispositivi vengono venduti con specifici adattatori. I modelli meno costosi sono quelli non amplificati in plastica o ABS, altrimenti quelli di maggiore qualità sono le antenne amplificate in acciaio o fibra. Infine è opportuno analizzare il design dell’antenna, affinché non rovini lo stile dell’auto ma al contrario valorizzi il look del veicolo.

Come si monta l’antenna della radio nell’auto

La sostituzione della vecchia antenna con un nuovo modello è un’operazione abbastanza semplice, infatti in genere questo dispositivo è avvitato su un apposito supporto. In questo caso, comprando un prodotto simile a quello presente sul veicolo, bisogna soltanto svitare l’antenna e montare quella nuova, senza particolari complicazioni. A volte l’asta potrebbe essere dura e non svitarsi facilmente, tuttavia basta usare uno spray sbloccante e aiutarsi con una pinza, cercando di fare attenzione a non spezzarla e a non rovinare il supporto.

Se invece l’antenna è rotta e una parte è rimasta incastrata nella base la situazione si complica, quindi o si sostituisce anche tutto il supporto se necessario, oppure conviene rivolgersi a un’officina specializzata per evitare di danneggiare altri elementi del veicolo. Alcuni modelli particolari, come l’antenna amplificata a pinna da installare sul tetto, sono senza dubbio più complessi da montare. Questi dispositivi sono ancorati con un perno da svitare dall’interno, perciò bisogna scostare la tappezzeria del tettuccio da dentro l’abitacolo e rimuovere i perni di fissaggio dell’antenna.

A questo punto è possibile sfilare la vecchia antenna dall’esterno, inserire quella nuova e avvitarla dall’interno, rimettendo a posto la moquette avendo cura di far aderire per bene i bordi. Quando si acquista un’antenna diversa da quella presente potrebbe essere necessario cambiare anche tutto il supporto, specialmente se si passa da un modello interno a uno esterno e viceversa. L’operazione potrebbe non essere facile, per questo motivo è consigliabile affidarsi a un tecnico esperto, ad ogni modo dopo la sostituzione bisogna sempre verificare che tutto funzioni correttamente accendendo la radio e provando i vari canali radiofonici.

Bisogna cambiare antenna per la radio digitale DAB?

Tutti gli ultimi dispositivi autoradio venduti a partire dal 2020 supportano la radio digitale DAB+, un’evoluzione rispetto alle radio analogiche in grado come abbiamo visto di garantire diversi vantaggi importanti. Chi ha acquistato una macchina nuova negli ultimi anni non dovrebbe avere particolari problemi, infatti quasi tutti i veicoli più recenti sono dotati di appositi ricevitori per il segnale DAB+. Per le vetture più vecchie, invece, oppure le macchine non equipaggiate con questo supporto, è necessario aggiornare l’equipaggiamento dell’autoradio.

In questo caso la prima soluzione è quella di cambiare l’impianto radio dell’auto, altrimenti basta comprare appena il sintonizzatore per la radio DAB+, un adattatore piuttosto economico con il quale ascoltare la radio digitale anche con un’autoradio predisposta per le trasmissioni radiofoniche analogiche. Il problema principale rimane l’antenna dell’auto, infatti quelle delle radio analogiche sono differenti dai dispositivi necessari per le radio digitali.

In vendita online e nei negozi specializzati si possono trovare tantissimi modelli di antenne per la radio DAB+, da montare direttamente sul parabrezza oppure all’interno del veicolo. Molti prodotti vengono proposti con entrambe le funzionalità, quindi è possibile sintonizzarsi sia sui canali radio digitali che analogici FM e AM. Ad ogni modo, è importante verificare la compatibilità con la propria vettura, la qualità dell’antenna auto e il tipo di ricezione. Il costo può andare da una decina di euro per i modelli più economici, fino ad arrivare ad oltre 100 euro per i dispositivi a pinna più evoluti.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Cos’è e a cosa serve l’antenna per auto