A quanto ammonta la multa per “guida con patente scaduta” ?

Sapere a quanto ammonta la multa per chi guida con patente scaduta, sia pecuniaria, che amministrativa, vi farà venir voglia di controllare all'istante la data di scadenza della vostra patente

Volete sapere a quanto ammonta la multa per guida con patente scaduta? Sappiate che la patente auto, al pari di qualsiasi altro documento, ha una sua validità temporale, e ciò porta come logica conseguenza che se ci si mette al volante con la patente scaduta, si rischia di andare incontro a conseguenze di una certa entità. Il Codice della strada prevede nel caso di guida con patente scaduta, ben due sanzioni: una pecuniaria e una amministrativa. La prima consiste in una multa di entità variabile, mentre la pena accessoria consiste nel ritiro della patente.

Ma a quanto ammonta la multa per “guida con patente scaduta?”. Il codice della strada prevede una multa che può variare dai 160,00€ fino ad arrivare a 644,00€; l’entità dipenderà dal tempo intercorso tra la data di scadenza e quella della multa. Considerata l’entità delle sanzioni, non ci resta che controllare di tanto in tanto la scadenza della nostra patente, cosa peraltro resa facile dal fatto che da un paio d’anni circa, la scadenza della patente viene fatta coincidere con la data del compleanno. Ora che sappiamo a quanto ammonta la multa per guida con patente scaduta, non resta che verificare l’anno di scadenza.

Al riguardo basta sapere che la patente ha validità di 10 anni per le persone di età compresa tra i 18 e 50 anni; ha validità di 5 anni per i soggetti di età compresa tra i 51 e i 70 anni; 3 anni per chi ha un età compresa tra i 71 e gli 80; per finire, 2 anni per chi ha superato gli 81 anni di età. Considerato a quanto ammonta la multa per guida con patente scaduta, quella amministrativa ha conseguenze ben diverse. Una volta ritirata, il titolare ha tempo 10 giorni per mettersi in regola e sostenere la relativa visita medica per il rinnovo, e recarsi al Comando della Polizia Municipale per avere indietro la patente.

Se trascorrono più di 10 giorni senza che ci si attivi per il suo rinnovo, verrà spedita alla Prefettura del luogo in cui è stata accertata l’infrazione. In questo caso, la persona interessata, una volta superata la visita medica per rinnovare la patente, dovrà recarsi all’ufficio competente della prefettura per ritirare il proprio documento di guida. Infine, cosa molto importante da ricordare, è che se durante la guida con patente scaduta si provoca un incidente, causando danni a cose o persone, la compagnia d’assicurazione non è tenuta a pagare alcunché, e sarà il conducente stesso a dover sostenere tutte le spese per l’eventuale risarcimento del danno.

MOTORI A quanto ammonta la multa per “guida con patente scaduta”&...