Troppi vandalismi: stop ad un servizio di car-sharing

Share'ngo ha scelto di sospendere momentaneamente il servizio a Milano per proteggere la flotta

Che i vandali e gli incivili siano il maggior pericolo per car sharing e bike sharing è un fatto risaputo. Già in diverse occasioni, alcuni fornitori di questo genere erano stati costretti a sospendere il servizio in diverse città italiane a seguito di ripetuti atti di vandalismo nei confronti dei propri mezzi.

A Roma, ad esempio, alcuni perditempo si divertirono a gettare nelle acque del Tevere le bici di un servizio di bike sharing “free floating” da poco arrivato nella Capitale d’Italia. L’operatore, che in Cina e nel resto del mondo gestisce milioni di dueruote con lo stesso sistema di noleggio, fu costretto a interrompere l’attività nel giro di pochi mesi, abbandonando definitivamente le strade romane. Una scelta cui è stata costretta anche Share’ngo, fornitore di servizi di car sharing elettrico, che ha deciso di sospendere le attività nella città di Milano.

Si tratta delle minicar di colore giallo che affollano le vie centrali di Roma, Firenze, Modena e, fino a qualche giorno fa, anche quelle di Milano. Nel capoluogo meneghino l’azienda con sede a Livorno ha annunciato sul proprio account Facebook che per alcune settimane le sue auto non saranno più presenti sulle strade di Milano. E le ragioni sono da ricercare nei continui atti di vandalismo subiti dalle sue auto. “L’alto numero di sinistri e di atti vandalici sulle nostre auto – si legge online – ci vede costretti ad installare delle black box, dispositivi in grado di tutelare i nostri clienti e la nostra società da questi gravi problemi”.

C’è da dire, però, che non si tratta di un addio definitivo, ma di un semplice arrivederci. Come si legge nello stesso post Facebook di Share’ngo, la flotta di minicar elettriche tornerà a essere disponibile dalla primavera, in una veste completamente rinnovata. “Share’ngo vuole continuare ad offrire a Milano una mobilità elettrica, condivisa e sostenibile, a tutti voi che ci avete sostenuto in questi anni chiediamo solo un po’ di pazienza, torneremo a primavera con un servizio migliorato, una flotta rinnovata, come voi e la città meritate!”.

In questo lasso di tempo, inoltre, l’azienda rinnoverà le colonnine di ricarica presenti nelle “isole digitali” milanesi, così da renderle più efficienti e funzionali. Una volta che i lavori saranno ultimati, e le “scatole nere” installate a bordo dei veicoli, la flotta Share’ngo tornerà a circolare anche a Milano.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Troppi vandalismi: stop ad un servizio di car-sharing