Tesla, nuovo traguardo in Europa per le Supercharger Station

Ancora una bandierina per la Casa di Palo Alto, che aggiunge la stazione numero 500 in Europa

Tesla segna un nuovo traguardo importante, installando una nuova Supercharger Station in Europa, precisamente di tratta della numero cinquecento, che è stata posizionata a Park Royal, area nel nord-ovest della città di Londra.

Possiamo quindi dire che la Casa di Palo Alto ha aggiunto una nuova bandierina importante sul mappamondo della presenza delle stazioni di ricarica di Tesla in tutto il globo. Ma non è l’unico traguardo per il brand delle auto elettriche più famose, infatti questa nuova Supercharger Station segna anche il debutto in Europa del V3 Supercharging. Si tratta in particolare delle colonnine di ricarica di terza generazione.

Il produttore americano ha iniziato la diffusione delle stazioni di ricarica nel mondo già ormai sei anni fa, nel 2013, quando aprì la prima station di Tesla in Norvegia. Oggi fa sapere che sono già state installate in tutto più di 4.700 singole colonnine in 24 differenti Paesi a livello globale. In questi anni sono cambiate anche le dimensioni delle stazioni, oggi i Supercharger sono più grandi e comprendono anche dalle dieci alle venti postazioni in media. Poi ci sono anche stazioni con 44 stalli come quella norvegese di Nebbenes, che infatti è la più grande che esiste in Europa.

Il nuovo punto di ricarica Tesla Supercharger di Park Royal, come abbiamo detto, è il 500esimo ed è anche il primo ad avere otto postazioni V3 al di fuori del territorio nordamericano, possono raggiungere un picco di 250 kW contro i 150 del V2. Secondo Tesla queste nuove tecnologie daranno la possibilità di dimezzare il tempo di ricarica dei veicoli elettrici.

Possiamo infatti dire, per esempio, che per ricaricare una quantità di energia sufficiente a percorrere 120 km serviranno circa 5 minuti per una Model 3, la promessa è di arrivare a garantire anche fino a 1600 chilometri dopo un’ora, attraverso ulteriori avanzamenti tecnologici previsti nel futuro. Avevamo già parlato lo scorso mese di marzo delle Supercharger Station, le nuove stazioni di Tesla in grado di ridurre di molto i tempi di ricarica delle auto elettriche. Secondo quanto dichiarato dalla Casa, sono dotate anche di una funzionalità per l’ottimizzazione del processo di ricarica: la On-Route Warmup. Grazie a questo miglioramento, l’auto inizia a riscaldare la batteria, in modo che l’accumulatore raggiunga la temperatura ideale e riduca i tempi di ricarica di un ulteriore 25%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Tesla, nuovo traguardo in Europa per le Supercharger Station