SEAT, il piano di elettrificazione delle auto della Casa

Nel mondo delle auto elettriche entra anche Seat con nuovi progetti da qui al 2021

Le auto elettriche e ibride sono il futuro della mobilità sostenibile, lo abbiamo visto anche al Salone di Ginevra.

In occasione dell’evento internazionale infatti praticamente tutte le Case automobilistiche hanno presentato i loro modelli di vetture elettrificate. Anche Seat ha mostrato la propria strategia elettrica che vedrà 6 nuovi modelli a zero emissioni e ibridi da qui all’inizio del 2021. Il piano fa parte dello stesso programma che ha varato il Gruppo Volkswagen, di cui Seat come sappiamo fa parte, e che prevede 44 miliardi per le auto alla spina. I primi due veicoli 100% elettrici del brand saranno Mii e el-Born, invece vedremo le nuove versioni ibride di Tarraco e Leon e anche di Cupra Leon e Cupra Formentor. Il presidente Seat Luce de Meo ha annunciato anche che il nuovo Cuv Formentor svelato al Salone di Ginevra verrà prodotto nello stabilimento di Martorell.

La nuova piattaforma sarà sviluppata da Seat in collaborazione con il marchio Volkswagen, sarà una versione più piccola della MEB grazie alla quale verranno realizzati i modelli che non superano i quattro metri di lunghezza. L’obiettivo è quello di creare vetture elettriche più economiche e alla portata dell’automobilista medio, che abbiano dei prezzi di ingresso al di sotto della soglia dei 20.000 euro.

Oltre alla presentazione di nuove vetture, Seat parte con la sua offensiva elettrica anche adottando una strategia di micromobilità che vedrà la Casa alla guida del Gruppo, come ha annunciato il Presidente Luca de Meo durante il Mobile World Congress. L’intera industria automotive sta sperimentando una fase di trasformazione che prevede differenti sfide e opportunità. I principali temi del settore sono la lotta contro il cambiamento climatico e l’obiettivo di ridurre le emissioni, oltre alla connettività e ai nuovi servizi di mobilità.

Seat sta creando un centro di sviluppo software per diventare più competitiva in questi ambiti, per sviluppare soluzioni innovative con l’obiettivo di migliorare la mobilità. Altre aziende Seat indipendenti opereranno a stretto contatto con il nuovo centro, che si troverà a Barcellona e vedrà 100 dipendenti, sfruttando tutte le sinergie. Da qui al 2021 Seat introdurrà sul mercato 6 nuovi modelli elettrici e ibridi plug-in, con l’introduzione anche di una nuova piattaforma per i veicoli urbani, creata come abbiamo visto con Volkswagen.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI SEAT, il piano di elettrificazione delle auto della Casa