Rivoluzione italiana: arriva l’asfalto ‘indistruttibile’ al grafene

È stato testato per la prima volta l’asfalto al grafene su un tratto della strada provinciale Ardeatina, in provincia di Roma.

Tale tecnologia, chiamata Gipave, è stata messa a punto dall’azienda bergamasca Iterchimica, in collaborazione con Directa Plus, produttore e fornitore di prodotti a base grafenica quotato all’AIM di Londra.

Le analisi hanno dato risultati estremamente soddisfacenti. Rispetto al normale asfalto i vantaggi sono notevoli, e per un Paese con strade malmesse come il nostro, potrebbe davvero essere il punto di svolta.

Aumento della vita utile, incremento della resistenza al passaggio dei veicoli e alla deformazione, riduzione della traccia lasciata dagli pneumatici: questi gli eccellenti risultati del primo test di una strada realizzata con ‘Gipave’, un supermodificante a base di grafene il cui brevetto è stato depositato nel novembre del 2017.

”I test su strada sono stati fatti proprio per validare gli eccellenti risultati di laboratorio – almeno +250% di resistenza a fatica – e rappresentano un ulteriore passo verso l’obiettivo che ci siamo posti: strade riciclate e riciclabili al 100%, prodotte a basse temperature, durature, senza buche e rispettose dell’ambiente”, ha affermato Federica Giannattasio, AD di Iterchimica.

Nel prodotto italiano c’è anche una ricaduta importante dal punto di vista ambientale.

La combinazione di nuove tecnologie (come Gipave) e la rigenerazione delle vecchie pavimentazioni stradali contribuiranno al raggiungimento degli obiettivi di Green e Circular Economy, attraverso il riuso di materiali, l’aumento della durata delle strade e la conseguente diminuzione della manutenzione. Successivamente alla posa in opera, le strade realizzate con Gipave potranno essere riciclate al 100%, riducendo così l’estrazione di nuovi materiali e l’impiego di bitume di primo utilizzo.

Dopo il successo del primo test condotto in Italia le prossime tappe saranno Regno Unito, Stati Uniti e Oman.

MOTORI Rivoluzione italiana: arriva l’asfalto ‘indistruttibile&#8...