Ricarica ultraveloce, il nuovo progetto di E.On e Volkswagen

Dalla Germania arriva una colonnina di ricarica "a batteria" capace di ricaricare velocemente le auto

La soluzione a uno dei problemi più annosi per la mobilità elettrica potrebbe arrivare dalla Germania. Volkswagen ed E.On, società energetica tedesca con sede a Essen (ma attiva anche nel nostro Paese) hanno svelato il prototipo di una stazione di ricarica capace di fornire 200 chilometri di autonomia in 15 minuti.

La ricarica ultra-veloce, però, non è l’unico aspetto interessante della nuova colonnina ideata dai due colossi teutonici. Stando a quanto affermato nel corso della conferenza stampa di presentazione, infatti, il sistema ideato da Volkswagen ed E.On garantirebbe vantaggi anche dal punto di vista infrastrutturale. L’installazione delle colonnine, infatti, non richiederebbe grandi interventi, ma sarebbe installato secondo il principio del “plug & play” (letteralmente “Connetti e gioca”).

Questo vuol dire che non si renderebbero necessarie opere di ingegneria civile, né complessi lavori riguardanti la rete elettrica. La colonnina di ricarica integrerà una batteria all’interno, in modo da garantire la ricarica delle auto anche in caso di problemi alla rete di distribuzione. La presenza di un accumulatore all’interno, però, farà sì che l’impinato di ricarica ultra-veloce possa essere collegato alla “normale” rete elettrica e funzionante con un’alimentazione costante tramite una connessione convenzionale da 16 – 63 ampere. E-On si è inoltre impegnata a “rifornire” le stazioni esclusivamente con energia prodotta da fonti rinnovabili.

La soluzione progettata e presentata da Volkswagen ed E.On è in grado di ricaricare contemporaneamente due auto con una potenza massima di 150 Kw. In questo modo, fanno sapere le due aziende tedesche, sarà possibile ricaricare velocemente le auto compatibili: sarà sufficiente restare connessi alla colonnina per 15 minuti circa per ricevere carica sufficiente per percorrere ulteriori 200 chilometri.

La soluzione proposta da E.On e Volkswagen verrà messa in produzione a partire dalle prossime settimane, in modo che le prime colonnine possano essere installate già prima della fine dell’anno. Secondo il time plan presentato nel corso della conferenza stampa, i primi punti di ricarica ultra-veloce saranno installati all’interno di sei aree di servizio autostradali in Germania e, se gli automobilisti tedeschi dovessero dimostrare interesse, verranno poi montate nel resto del Paese. Ancora non si hanno notizie, invece, al riguardo di un possibile piano di espansione al di fuori dei confini tedeschi.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Ricarica ultraveloce, il nuovo progetto di E.On e Volkswagen