Renault, la nuova elettrica erede della Zoe

Tra le novità che la Casa ha in serbo per quest’anno, spunta una nuova auto elettrica

Renault prevede molti aggiornamenti della gamma in questo 2019, e verrà alla luce anche l’erede della famosa Zoe.

La conosciamo tutti, è la zero emissioni in testa a tutte le classifiche, una delle elettriche più vendute in assoluto. La nuova vettura che le succederà porterà in campo differenti novità entusiasmanti, la Casa comunque potrebbe allargare la sua intera produzione di modelli a zero emissioni, lavorando anche ad un abbassamento dei costi per destinare i veicoli ad un pubblico più ampio in futuro. La Renault Zoe al momento è ancora il veicolo centrale per il marchio in Europa, chiaramente per quanto riguarda il settore delle auto elettriche.

Quello che si prevede che dovrebbe arrivare sul mercato automobilistico dal prossimo anno è una nuova piccola citycar elettrica, che estende quindi questo tipo di motorizzazione a zero emissioni anche nel segmento inferiore A, quello dove oggi la collaborazione tecnica tra l’Alleanza Renault-Nissan e Mercedes ha permesso di realizzare dei nuovi modelli come la Twingo e la Smart ForFour. Tante le iniziative e i progetti da seguire per poter sviluppare una rete di vetture elettriche ampia.

Secondo quando ha dichiarato la Casa Renault comunque, la possibilità dell’introduzione di una nuova berlina del segmento C, un’auto molto simile alla Megane ma a batterie, sembra un po’ svanire, al contrario di quanto invece pensavamo. L’obiettivo di Renault oggi è quello di aumentare la propria competitività, realizzando un progetto che abbia un prezzo accessibile e che non sconfini quindi nel premium. La prima strategia per riuscire a centrare l’obiettivo sarà quella di ridurre costantemente e progressivamente i costi da sostenere per i pacchi batterie.

L’anno in cui potremo veramente riuscire a vedere una nuova vettura elettrica di Renault, l’erede della mitica Zoe, con tutte le caratteristiche citate, è il 2022. Probabilmente l’auto nascerà su una piattaforma dedicata e condivisa tra tutti gli altri marchi dell’Alleanza. Una nuova architettura dedicata alla produzione di auto a batterie, come quella destinata alla creazione di veicoli ibridi, permette di sfruttare tutti i vantaggi tecnici dei motogeneratori elettrici che hanno ingombri molto inferiori e che consentono un ottimo rapporto tra lo spazio occupato esternamente e quello disponibile all’interno.

MOTORI Renault, la nuova elettrica erede della Zoe