Il nuovo piano di elettrificazione di Toyota

La Casa sfida il mercato europeo proponendo differenti nuovi modelli green

Anche Toyota si mostra molto vicina al tema dell’inquinamento e decide di lanciare una sfida al mercato in Europa proponendo una nuova strategia di elettrificazione all’interno di una storia che dura ormai da 23 anni.

Il brand è forte nel settore, oggi ha venduto 15 milioni di auto ibride anche grazie al marchio Lexus, di cui 2.8 solo in Europa. Le basi sono molto forti visto che la Casa ha intenzione di passare da 1.089 milioni di auto vendute lo scorso anno a 1.4 milioni entro il 2025. In quel momento saranno già stati lanciati o rinnovati più di 40 modelli nuovi di Toyota tra cui dieci ibridi e sicuramente altri dieci elettrici o a idrogeno, insomma a zero emissioni.

Per quanto riguarda la tecnologia ibrida, la novità principale è Yaris che vedremo sul mercato a giugno e di cui abbiamo già molto parlato. Il sistema di propulsione innovativo vedrà un motore a benzina tre cilindri 1.5 per una potenza di 116 cavalli in tutto. Vedremo anche un nuovo B-SUV (il prossimo anno) con trazione integrale i-AWD, grazie ad un motore elettrico supplementare al retrotreno dotato di sospensioni indipendenti. Sarà lanciata poi la Toyota RAV4, con un sistema da 306 cavalli e un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 6.2 secondi

L’autonomia in elettrico garantita sarà di 65 km e la ricarica sarà possibile in sole 2.5 ore, l’efficienza promessa dalla vettura di Toyota è del 20% migliore rispetto ai concorrenti che ci sono oggi sul mercato. La prima auto elettrica che fa parte della nuova strategia della Casa sarà la Lexus, la UX 300e che consente un’autonomia di 300 km nel ciclo WLTP. L’auto sarà esteticamente molto simile al concept presentato al Salone di Tokyo, dinamica e con carrozzeria differente rispetto alla precedente versione fastback. Il nuovo sistema di propulsione non è ancora conosciuto, la Casa non ha rilasciato ancora alcun dettaglio.

Il nuovo suv Toyota Lexus elettrico presenta tre serbatoi che si trovano precisamente sotto il vano di carico, il tunnel e il sedile posteriore. Anche l’efficienza è migliorata rispetto alla versione precedente, l’autonomia è passata da 500 a 600 km. L’auto avrà un prezzo di listino sicuramente più accessibile a tutti e per il rifornimento totale ci vorranno fra i 3 e i 5 minuti. Restiamo in attesa di tutti i nuovi sviluppi da parte di Toyota.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Il nuovo piano di elettrificazione di Toyota