Next, l’auto elettrica trasformabile

(FONTE: ECOSEVEN.NET)  Elettrica, autonoma e trasformabile. Sono queste le tre principali caratteristiche di Next, un auto elettrica che può diventare casa, treno, autobus, ideata da due giovani ricercatori italiani, Tommaso Gecchelin ed Emmanuele Spera, con l’obiettivo di rivoluzionare il concetto di mobilità sostenibile di prossima generazione. Con Next, infatti, si potrebbe migliorare la fluidità del traffico, abbattere i tempi di spostamento per i pendolari, come anche i costi di gestione e di inquinamento.

Proviamo a capire qualcosa in più: Next sono delle speciali auto modulari elettriche della lunghezza di una Smart, ma alte e larghe come un autobus, in grado di muoversi senza pilota e di agganciarsi tra loro, formando case mobili, autobus, bar o addirittura dei treni merci su strada. Non saranno auto a disposizione del privato cittadino, ma prenotabili tramite un’app: la gestione sarò affidata ad una ‘rete di servizi’ che permetterà di abbattere notevolmente i costi ambientali legati al traffico e al parcheggio.

La nuova auto potrebbe rivoluzionare anche il mondo del trasporto pubblico: in orario di punta, un autobus potrebbe essere composto da una decina di moduli Next, mentre quando la domanda è minore potrebbe ridursi a due o tre.
Come si ricaricherà? In movimento, grazie ad alcuni moduli appositamente progettati per trasportare pacchi di batterie al litio da sostituire in corsa e agganciarli alle carrozze a cui serve il ricambio.

MOTORI Next, l’auto elettrica trasformabile