Lo scooter elettrico di Volkswagen: si guida in piedi o seduti

Volkswagen presenta lo Streetmate, un prototipo di scooter elettrico che si può guidare stando sia in piedi che seduti.

Al Salone di Ginevra, Volkswagen presenta lo Streetmate, un prototipo di scooter elettrico che si può guidare stando sia in piedi che seduti.

Lo Streetmate raggiunge una velocità massima di 45 km/h e si guida comodamente stando seduti; a seconda dell’omologazione è inoltre stata predisposta una funzionalità che consente di ribaltare il sedile per poterlo guidare, in alternativa, in piedi.

Con un peso di appena 65 kg, il prototipo risulta estremamente leggero e presenta un baricentro particolarmente basso, in quanto la batteria agli ioni di litio è integrata nella struttura del pianale.

Con batteria completamente carica, lo Streetmate si muove agilmente e silenziosamente attraverso la città coprendo una distanza fino a 35 km: un’autonomia ottimale per la tipologia di impiego anche nei grandi centri urbani.

In Europa, servono casco e patente di guida per potere guidare questo scooter elettrico, per cui sono obbligatorie sia assicurazione che immatricolazione.

Perfettamente collegato in rete. Lo Streetmate si distingue per una connettività straordinariamente intelligente. Un display da 5,3 pollici – impermeabile, resistente alle intemperie e posizionato al centro del manubrio – funge da centrale di comando.

Il display può essere collegato anche a uno smartphone. Tramite una App, lo smartphone collegato mostra anche una serie di informazioni, come la posizione dello Streetmate. La stessa App fa inoltre scattare un allarme, qualora persone non autorizzate tentassero di mettere in moto lo scooter. È dunque possibile avviare il veicolo solo se la App riconosce l’utente come un guidatore autorizzato: lo smartphone diventa così una sorta di chiave digitale.

MOTORI Lo scooter elettrico di Volkswagen: si guida in piedi o seduti