Fantic, il primo ciclomotore elettrico 4.0

Realizzato completamente in alluminio, garantisce un'autonomia di 100 chilometri e velocità di punta di 45 km/h

Continua a crescere in maniera esponenziale l’attenzione (e il numero di veicoli realizzati) per la “mobilità last mile“.

Basta fare un giro in strada per le grandi città per accorgersene: tra bici a pedalata assistita, monopattini elettrici, scooter elettrici e monowheel, sono sempre di più gli italiani che si spostano nel traffico cittadino utilizzando un veicolo “alternativo”. E, tra non molto, sarà possibile vedere anche Issimo, il primo ciclomotore completamente elettrico prodotto dall’italiana Fantic Motor. Un esordio nel mondo del full electric per la casa di Brazago, specializzata nella produzione di Motard ed Enduro.

Con caratteristiche (e forme) intermedie tra uno “scooter” e una bici a pedalata assistita, Issimo si propone come mezzo di locomozione ecologico, economico e soprattutto sicuro. “Proponiamo un veicolo per la mobilità urbana che risponda al concetto di sicurezza, di esperienza di guida e di design – afferma Mariano Roman, Amministratore delegato di Fantic. Tutte le scelte sono state fatte in quest’ottica, in questa direzione. Abbiamo lavorato su tecnologie importanti come la presso-fusione in lega di alluminio ad alto resistenziale, con relativi brevetti. Abbiamo scelto le ruote da 20 pollici tipo ‘fat’ per avere l’assoluta sicurezza nelle scie dei tram“.

Fantic Issimo

fonte: Lulop

Disponibile nella doppia versione Urban e Fun (adatta anche a percorrere sterrati di lieve difficoltà), Issimo pesa circa 30 chilogrammi ed è realizzato interamente in lega di alluminio. Dotato di ruote da 20 pollici con freni a disco da 180 millimetri sia all’anteriore che al posteriore, ha una batteria da 250 Watt e una coppia di 80 Nm. Caratteristiche che consentono al ciclomotore elettrico “made in Italy” di raggiungere velocità interessanti (anche 45 chilometri orari, ma in questo caso si guida solo con patentino) e di garantire un’autonomia tra gli 80 e i 120 chilometri. E in caso dovessimo restare senza carica, nessun problema: basterà mettere i piedi sui pedali per proseguire il proprio viaggio.

Il motore elettrico è posizionato vicino al baricentro di Issimo, in modo da garantire maggiore facilità di guida. Questa soluzione, infatti, consente di distribuire in maniera più equilibrata i pesi e conferire maggiore stabilità in curva.

Issimo verrà messo in vendita a partire dal prossimo 15 ottobre con un prezzo di listino di 2.990 euro. In caso di rottamazione e acquisto del modello da 45 chilometri orari si potrà godere di uno sconto del 30%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Fantic, il primo ciclomotore elettrico 4.0