Entro il 2030 il 50% delle auto saranno elettriche o ibride

Secondo uno studio di Cambridge Econometrics il destino del mercato dell'auto è segnato. E finalmente in meglio

Non è più una previsione futuristica. Le auto elettriche e ibride entro pochi anni sono destinate a dominare il mercato automobilistico mondiale. Queste le risultanze dello studio inglese “Fuelling Europe’s Future” commissionato dalla European Climate Foundation alla Cambridge Econometrics. Lo studio ha coinvolto diversi marchi e ha elaborato delle proiezioni sulle nuove immatricolazioni a intervalli di cinque anni, fino al 2050.

Già nel 2030 le auto elettriche e ibride toccheranno insieme quota 50% del mercato, pareggiando la quota appannaggio di quelle alimentate a benzina/gasolio. All’interno di questa percentuale macro, il 25% dei veicoli sarà del tipo ibrido classico, l’8% saranno ibride Plug-in, il 15% sarà rappresentato da auto elettriche, mentre le Fuel Cell sembrano destinate ad accontentarsi di un misero 2%.

Il sorpasso è atteso entro il 2035, in cui il rapporto sarà già molto sbilanciato (80% le zero emissione a fronte del 20% delle gasolio/benzina), mentre il 2040 dovrebbe segnare la definitiva scomparsa delle vetture più inquinanti. Con esse scomparirebbero anche i veicoli del tipo ibrido classico a vantaggio delle Plug-in: le auto elettriche sarebbero stimate al 54%, con le ibride Plug-in al 27% e le Fuel Cell con il restante 19%. Le Plug-in non andranno oltre: nel 2045 e 2050 si attende che il loro contributo scenderà rispettivamente al 15 e al 3% del totale.

Il mercato automobilistico del 2050 sarà dominato dalle auto elettriche (71%) e da quelle Fuel Cell (26%). Una vera e propria rivoluzione di cui beneficerà il clima: le emissioni di CO2 derivanti dalla mobilità privata dovrebbero scendere dai 605 milioni di tonnellate annue previste per il 2018 ad appena 70. E un problema, forse, lo avremmo risolto. Speriamo che non sia troppo tardi.

MOTORI Entro il 2030 il 50% delle auto saranno elettriche o ibride