Cosa sappiamo finora del nuovo attesissimo suv elettrico Hyundai

La Casa sta progettando un nuovo veicolo a zero emissioni basato sulla piattaforma e-gmp

Hyundai è una delle Case automobilistiche tra le più attente allo sviluppo di veicoli a zero emissioni.

Auto elettriche che vadano incontro alle nuove esigenze di mobilità in città e non, e in questo momento si sta preparando per sviluppare una nuova generazione di questi modelli in particolare. Secondo quanto emerge da alcune ricerche infatti il costruttore è in fase di progettazione di un nuovo suv elettrico, un’auto inedita che funziona a batteria e che sarà basata sulla nuova piattaforma modulare e-gmp, realizzata solo per la creazione di veicoli a zero emissioni.

Come ben sappiamo e abbiamo già visto insieme, Hyundai è già presente sul mercato con altri modelli di auto elettriche di ultima generazione, e non solo. Un’auto auto ecologica di grande successo del costruttore è la Nexo a idrogeno. Fino a questo momento però la Casa non aveva mai creato veicoli utilizzando una nuova piattaforma modulare realizzata appositamente ed esclusivamente per le auto elettriche, ma si era sempre appoggiata ad altre piattaforme tradizionali, modificandole all’occorrenza e sfruttandole in questo modo.

Nel 2021 parte che finalmente potremo vedere sul mercato questo nuovo suv elettrico di Hyundai, pronto a stupire la clientela e entrare del segmento delle auto a zero emissioni. Già entro la fine di quest’anno potremmo riuscire a vedere il primo esemplare ultimato dalla Casa, in seguito si darà vita ad una serie di prototipi che daranno la possibilità ai tecnici di condurre tutti i collaudi del caso fino al momento in cui finalmente l’auto elettrica di Hyundai sarà pronta a debuttare sul mercato. Abbiamo detto che il 2021 è l’anno ipotizzato per vedere il debutto sul mercato del nuovo suv, quindi probabilmente nell’estate 2020 sarà presentata la nuova concept.

A gennaio durante il CES di Las Vegas Hyundai aveva dato per la prima volta la notizia della creazione della nuova piattaforma e-gmp, che sta per Electric-Global Modular Platform, anticipando solo pochi dettagli tecnici. Quello che sappiamo ad oggi quindi è che la piccola rivoluzione che vedremo rispetto a quanto sia stato fatto fino ad oggi nel settore è l’integrazione del semiasse e dei cuscinetti ruota, per ridurre del 10% la massa e migliorare del 55% la rigidità, aumentando le dimensioni dei cuscinetti del 40%. Per tutte le altre informazioni tecniche non ci resta che attendere la presentazione della prima concept car.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Cosa sappiamo finora del nuovo attesissimo suv elettrico Hyundai