Bridgestone sceglie la ologic technology per le auto elettriche

La casa giapponese ha studiato un nuovo pneumatico per supportare al meglio i veicoli ibridi ed elettrici

Continua al partnership tra il gruppo BMW e la Bridgestone. La casa produttrice di pneumatici ha studiato una nuova tecnologia per adattarsi alle esigenze dei veicoli ibridi ed elettrici.

Una collaborazione, quella tra il gruppo tedesco e la casa nipponica, che è nata 17 anni fa e che è stata esportata nche al mondo delle corse con la partnership con la BMW Driving Experience. Per l’ultimo modello della i3s, rivisitazione della i3, la Bridgestone ha sfruttato la sua ologic technology per progettare un nuovo tipo di battistrada che maggiormente si adatta ai modelli ibridi ed elettrici.

Secondo gli esperti, infatti, i motori alimentati totalmente o parzialmente da energia elettrica appesantiscono l’auto ed esigono uno pneumatico in grado di sopportare un peso maggiore. Cambiano anche gli equilibri della vettura, ed è per questo che Bridgestone, dopo aver recentemente lanciato il nuovo pneumatico 4 stagioni, ha riconsiderato lo pneumatico con l’obiettivo di ottenere la resistenza al rotolamento più bassa possibile. Attraverso questa caratteristica, il battistrada ha un ciclo di vita esteso ad un chilometraggio maggiore e sostiene al contempo un’accelerazione più vigorosa, “tipica” dell’auto ibrida.

I principali competitor di Bridgestone, Goodyear e Continental avevano già proposto le loro soluzioni che si adattassero alle auto elettriche, percorrendo la strada della ricerca del rotolamento minimo e della sopportazione di pesi più importanti, ma con la nuova tecnologia Bridgestone gli scenari sono destinati a cambiare.

«La tecnologica ologic – ha dichiarato il vice presidente di Bridgestone EMEA Christophe de Valroger – è in grado di aiutare i veicoli elettrici e ibridi nell’ottimizzazione delle prestazioni, senza però porre compromessi in termini di sicurezza. Abbiamo utilizzato il battistrada più stretto di Ecopia EP500 che assicura un’aderenza eccellente anche in caso di pioggia, tanto da essere stato premiato con l’etichetta europea di qualità B per la resistenza al rotolamento e l’aderenza sul bagnato».

La Bridgestone ha dunque ideato uno pneumatico dal diametro più grande, in grado di rispondere a tutte le necessità delle auto elettriche e di opporre poca resistenza al rotolamento. Si tratta anche di una scelta green, che BMW e la casa nipponica condividono: cercare di ridurre le emissioni di anidride carbonica del 50% entro il 2050: «Bridgestone e BMW – conclude de Valroger – condividono l’impegno nello sviluppo di prodotti che contribuiscono ad un futuro sostenibile. Siamo orgogliosi di farci guidare da questi veicoli unici nel futuro».

MOTORI Bridgestone sceglie la ologic technology per le auto elettriche