Auto elettrica, gli effetti positivi dell’ecobonus

Aumentano in maniera eccezionale le vendite di auto elettriche in Italia grazie all’incentivo

Nel mese di aprile in Italia le vendite di auto elettriche hanno vissuto un ottimo sprint, complice l’avvio dell’ecobonus.

Lo scorso mese infatti, dati alla mano, i veicoli a batteria ricaricabili venduti sono stati 1.200 e invece le ibride plug-in 536, un ottimo risultato. Si tratta dell’1% del mercato complessivo, a renderlo noto è l’Anfia in uno studio fatto recentemente proprio sul mercato italiano, in tutto sono state vendute 1.736 vetture con motorizzazione alternativa.

Per il 34% del totale delle auto vendute, hanno contribuito anche i privati e le persone fisiche, escluso il leasing persone fisiche, per un totale di 589 vetture. I privati, considerando il periodo che va dal mese di aprile 2018 al mese di febbraio 2019, acquistavano mediamente circa 140 auto ogni mese. Con l’arrivo dell’ecobonus come incentivo sulle nuove auto elettriche, l’Anfia spiega che la situazione è sicuramente cambiata, riscontrando il loro favore, pari allo 0.3% del mercato totale del mese.

Per quanto riguarda le auto elettriche commerciali, si sono registrate vendite per 1.147 unità, un apporto molto importante è stato dato anche dal noleggio, che ha visto 540 vetture, e dal leasing, con invece 237 unità. Le auto elettriche commerciali vendute a partire dal mese di aprile 2018 fino al mese di febbraio 2019 erano in media circa 683, la situazione quindi è cambiata con l’incentivo.

Volendo analizzare la situazione a livello territoriale, possiamo dire che Firenze è la provincia che nel mese di aprile 2019 ha immatricolato il maggior numero di auto elettriche in Italia. In seguito viene Trento, grazie anche alla formula del noleggio. Le immatricolazioni in quest’ultima dall’inizio dell’anno sono pari a circa il 20.6% del totale delle auto ricaricabili vendute in Italia e il 27% di quelle elettriche commerciali.

Abbiamo parlato tanto del tema degli ecobonus, ricordiamo che la data prevista per la partenza del nuovo meccanismo era il 1° marzo. In seguito a problemi e rallentamenti burocratici si è partiti con più di un mese di ritardo rispetto a quello che ci tutti si aspettavano in seguito a quanto affermato dalla Manovra per il 2019. Oggi gli incentivi sono attivi, si sono sbloccati e quindi tutti i clienti possono beneficiare degli sconti previsti dalla normativa, in caso abbiano deciso di acquistare una vettura elettrica o con motorizzazione ibrida.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Auto elettrica, gli effetti positivi dell’ecobonus