La Ford Mustang di Steve McQueen è tornata e ha gli interni Ferrari

La rivisitazione di un’auto unica che ha fatto la storia e che tutti noi conosciamo, un simbolo degli anni '60

Video tratto da: Revology Cars

Le Mustang degli anni che vanno dal 1965 al 1968 sono ancora oggi molto apprezzate e ve ne sono diverse magnificamente restaurate.

Quello che colpisce non è solo la loro bellezza estetica, ma ciòche vi si può trovare a bordo. Tutto è costruito con la tecnologia degli anni ’60, come ad esempio la radio AM, i freni a tamburo, i finestrini, i rivestimenti in vinile e altre parti che ricordano quegli anni di produzione.

Tom Scarpello, che ha lavorato per Ford, Nissan, Infiniti, Jaguar ha deciso di realizzare dei veri e propri mezzi di nicchia che assomigliano esattamente a pezzi d’epoca, ma in realtà sono auto nuove di zecca, arricchite di tutti gli aggiornamenti tecnologici attuali.

Si tratta del progetto di Revology, che ha la sua sede in Florida, a Orlando, dal 2014 e costruisce auto su misura a seconda delle esigenze e dei gusti dei clienti. Il modello più recente realizzato è la Mustang GT 2+2 del 1968, molto simile a quella che venne usata nel film Bullitt di quell’anno da Steve McQueen. L’auto ha linee più corpose ma gli è stato donato un tocco in più di raffinatezza, questo è quello che ha dichiarato Scarpello, il CEO dell’azienda. Il risultato è molto particolare, sembra di vedere un bellissimo abito elegante indossato a pennello da un uomo dal fisico massiccio.

Queste auto realizzate ad hoc non sono sicuramente economiche, in genere partono da 180.000 dollari o 190.000 e quella di cui stiamo parlando ha un prezzo di 180.680 euro. Ad esempio invece la riproduzione della Shelby GT 500 ad alte prestazione è stata venduta a 230.000 dollari.

La Mustang GT appena realizzata da Revology è destinata a un cliente giapponese e si tratta della prima vettura rivestita negli interni con pregiata pelle italiana dello stesso fornitore usato anche dalla Ferrari. La consolle centrale, a differenza dell’originale, è ricoperta con questo tessuto, come anche il bagagliaio, i pannelli delle portiere, il volante, i sedili, il cruscotto e il rivestimento del tetto. Sotto il cofano della magnifica Mustang GT c’è un motore V8 Coyote da 5 litri, in grado di sprigionare una potenza di ben 435 Cv.  La trasmissione è automatica a 6 marce e la vettura possiede anche una telecamera per la navigazione.

John McCormick, un portavoce di Revology, ci tiene a sottolineare che le loro auto non sono dei restauri ma sono dei veri e propri pezzi nuovi di zecca, che sembrano proprio delle auto d’epoca. L’azienda infatti acquista le parti da un fornitore e poi le modifica per potervi inserire nuove funzioni tecnologiche come le fotocamere, le schermate di navigazione e i dispositivi bluetooth.

Gli acquirenti di Revology sono principalmente uomini tra i 50 e i 60 anni che hanno già avuto queste auto in passato, da ragazzi, e ora che hanno i soldi vogliono riottenere l’auto dei loro sogni, una nuova Mustang che ricorda i loro tempi d’oro, proprio come quella che guidò Steve McQueen nel ’68. Auto che sembrano d’epoca ma che non sacrificano il comfort, la tecnologia e la sicurezza moderni.

Se vuoi sentirti come Steve McQueen nel film Bullitt, ma desideri un propulsore moderno e una posizione di guida confortevole e sicura, puoi contattare Revology, che la costruisce su misura per te.

MOTORI La Ford Mustang di Steve McQueen è tornata e ha gli interni Ferr...