Come riparare una gomma bucata senza cambiarla

Bucare una gomma mentre si guida può capitare a chiunque ma, fortunatamente, in praticamente ogni macchina si può trovare un apposito kit per ripararla e far fronte ad evenienze di questo genere. Ormai questi kit di riparazione, infatti, hanno sostituito la classica “ruota di scorta”, che poteva causare diverse problematiche per via delle dimensioni notevoli e che la rendevano impossibile, a volte, da tenere nel bagagliaio.

Con questi strumenti si possono arrivare a riparare fori con un diametro che arriva fino agli 0,5cm nel battistrada, ed il loro utilizzo è facile ed intuitivo.

Normalmente, nel kit figurano un compressore d’aria a 12V da collegare alla presa dell’accendisigari ed una bomboletta di liquido sigillante, da sostituire ogni volta che la data di scadenza lo suggerisce.

Il compressore, inoltre, può anche servire in caso di controllo e ripristino della pressione delle gomme, risultando molto versatile.

Nella maggior parte dei casi, questi kit presentano delle istruzioni ma, a grandi linee, ciò che si deve sempre fare per riparare una ruota consiste nell’avvitare sul compressore la bomboletta e poi collegare il tubicino trasparente alla valvola di gonfiaggio.

Dopo,basterà accendere la macchina. Nel caso in cui un chiodo o un oggetto appuntito abbia bucato lo pneumatico, non rimuovetelo. Lasciate che il liquido sigillante fluisca all’interno del foro e sia ridistribuito in modo uniforme grazie alla forza centrifuga che si genererà dopo la partenza. Una volta aggiustata la ruota, non superate gli 80 km/h, e andate subito da un professionista a farla sistemare.

MOTORI Come riparare una gomma bucata senza cambiarla